Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Archivio per il tag “toccare”

Gli angeli.. di Nicola Ranieri

Il nostro Nicola Ranieri, il detenuto che da qualche tempo sta combattendo contro un tumore (vai al link..https://urladalsilenzio.wordpress.com/2011/02/10/ho-un-tumore-maligno-statemi-vicino/) , ed è stato trasferito ad Opera, per sottoporsi alle cure mediche.. e di cui negli ultimi tempi stiamo pubblicando tutti i contributi (vedi anche.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2011/02/26/nicola-ranieri-ci-scrive-di-nuovo/ e poi.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2011/03/03/da-nicola-ranieri/), ci manda adesso questo intervento straziante, scritto col sangue caldo, dopo le ultime notizie sull’uccisione di Yara, me che è come un grido di dolore nei confronti di tutte le brutali uccissioni di esseri innocenti, specialmente bambini.

Vi ricordo che per Nicola è importante ricevere commenti.. e, se qualcuno se la sente, anche qualche lettera. Vi ricordo che è un tifosissimo dell’Inter, e se qualcuno volesse mandargli qualche oggetto relativo all’inter, gli fareste una cosa gradita.

Vi lascio a questo suo ultimo pezzo…

——————————————————————————————————

Piangere è non potere sfogare.

Sarah, Yara, gli angeli della vita. L’orco non può vivere per sempre dietro una maschera.

Orco cattivo, senza cuore. Vigliacco, perchè fai tutto questo? Cosa cerchi, cosa vuoi? E una volta preso, dove andrai?

I bambini non si toccano, si amano.

Hai un cuore di ferro, ma se ti incontrassi te lo strapperei dal petto. Tutti abbiamo figli, e con la tua cattiverie l’Italia intera hai spaventato.

Ogni mattina mi fai piangere come un bambino.

Odio i reati contro le persone indifese.

Sto scontando  una pena di 30 anni. E non puoi immaginare come soffro. Per te orco non ci sarà pena, ma sarai maledetto, mentre la tua anima sbatterà in te, sino a farti impazzire.

Essere italiano, co i nostri valori, non avrei pensato di ascoltare queste notizie così odiose.

Gli angeli non saranno mai soli, vivranno nei nostri cuori.

Pregherò, piangerò, e vi amerò anche io da dietro le sbarre.

Mi hanno insegnato a non toccare le persone indifese.

Spero ti arrestino presto, così salveremo altre vite.

Siete voi gli angeli di Dio, aiutatemi a guarire.

Nicola Ranieri

Lettere dal di fuori.. da Mita a Carmelo…

Per la rubrica “Lettere dal di fuori”, nata da una idea di Carmelo Musumeci.. pubblichiamo una lettera inviata a Carmelo Musumeci appunto e spedita da Mita (di cui nel blog sono presenti altre lettere e qualche altro contributo..

——————————————-

 

——————————————————

Perugia     2/9/2010

Carmelo carissimo,

gioia del mio cuore, ho un turbine di emozioni dentro di me e non so se riuscirò a scrivere tutto ciò che il mio cuore vorrebbe.

Quando oggi ti ho visto al tribunale di Perugia, il mio cuore ha sussultato. Eri bellissimo. Avevi un sorriso meraviglioso. Ho fissato dentro di me la tua immagine di questa mattina. Anche se non ti ho potuto né parlare né toccare, è stata una grande gioia poterti vedere.

La gioia che ho provato nel vedere il tuo sorriso è riuscita a coprire il dolore che ho sentito nel vederti in mezzo a tutte quelle guardie, con le manette. Ho provato un grande dolore anche a livello fisico, come un pugno dello stomaco, ma poi tu hai sorriso e hai illuminato tutto, e il dolore è passato ed è rimasta la gioia di vedere il tuo sorriso.

Avrei tanto voluto correre da te, strapparti le manette e quella specie di “guinzaglio da cane”. Avrei voluto urlare al mondo che tu sei una creatura meravigliosa.

Quando poi siamo usciti fuori, io ed Eleonora siamo passate vicino al blindato che era parcheggiato lì fuori. Nadia ci ha detto che noi dovevamo passare lì vicino con aria indifferente e forse tu ci avresti  viste, e magari nel vederci saresti stato felice. Allora Eleonora mi ha preso la mano e siamo passate davanti al blindato e io ho avuto una stretta al cuore perché al pensiero che tu eri chiuso lì dentro, sotto il sole, mi veniva da piangere.

Sapessi quanto ho desiderato abbracciarti. Mi sento tanto impotente davanti a tutto questo, è tutto così ingiusto. Super Mario è stato stupendo. E’ venuto anche se era il suo compleanno. Anche Super Mario ti vuole bene. Super Mario ha degli occhi bellissimi e poi si muove come un attore di teatro, mi è piaciuto tanto.

Anche se il PM ha dato parere negativo, io ancora spero che questo permesso te lo diano, finché non ti arriva la risposta io ci spero.

Lupa Nadia mi ha detto che la richiesta dell’art. 18 per me è andata male, sic. Nadia pensava che io lo sapessi già, ma io non ho niente e Nricevuto la tua lettera dove mi dici questa cosa, e quindi io non sapevo niente e Nadia, poverina, ci è rimasta male nel vedere che io non lo sapevo.

Quando ho saputo che questa cosa dell’art.18 è andata male, mi veniva da piangere. Ma non ti preoccupare, l’Assassino dei Sogni potrà impedirci di vederci e di toccarci e di parlarci, ma non potrà MAI impedirci di volerci bene. Il nostro affetto reciproco non finisce solo perché non ci vediamo.

Il non poterti vedere è una sofferenza, ma io non smetto di volerti bene. Io non ti lascio, spero che non mi lasci neanche tu.

Ti voglio bene con tutto il mio cuore e con tutta la mia anima.

Tua figlia del cuore

Mita

Navigazione articolo