Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Archivio per il tag “quadri”

Nuove opere di Pierdonato Zito

Pierdonato Zito è uno di coloro che sono presenti su questo Blog fin dai primi tempi.

Da sempre ha portato le sue parole cariche di un lavoro sulla scrittura, e sul senso, e ancora di più, sul senso profondo di un camminare nel mondo, facendosi sempre più  essenziale fino a ritrovare le radici.

Ha spesso condiviso con noi anche le sue opere. Opere splendide come quelle che pubblico oggi. Di esse quella che preferisco è la quarta. Semplicemente.. un capolavoro..

 

Zito-41

rrr

Zito-42

Zito-43

Zito-44

Zito-45

ll

Annunci

Altre openere di Piero Pavone

Ecco altri dipinti del nostro  Piero Pavone, detenuto a Spoleto.

Pavone1301

ll

Pavone1302

j

Pavone1305

Opere di Pierdonato Zito

Dopo diversi mesi di tempo,

ecco di nuovo altre opere di Pierdonato Zito, detenuto a Voghera.

Pierdonato è uno dei protagonisti storici de Blog.

Una persona che negli anni ha raggiunto un raro equilibrio e una rara capacità di raggiungere l’essenziale delle cose.

Di suoi dipinti ne troverete tanti in questo Blog.

Per problemi tecnici che conto di risolvere nei prossimi giorni, al momento i dipinti non appaiono ben ritagliati.. e si vedono bordi bianchi.. soprattutto nel terzo, che è un disegno dedicato alla nipote Corinne.

ZITO0901

 

ZITO0902

 

ZITO0204

LL

Nuove opere di Piero Pavone

Pubblico altre opere del nostro Piero Pavone, detenuto a Spoleto.

Ce ne sono tantissime di sue creazioni in archivio e vi consiglio proprio di vederle.

Mi scuso con i lettori del Blog per quelle che vedrete oggi, perché non sono ottimamente “ritagliate” e quindi si vedono i bordi bianchi. Io solitamente le faccio sempre ritagliare.. ma in questi giorni sono sorti problemi tecnici.

Ma per l’intensità che trasmettono queste foto -specie quelle in cui è presente lo stesso Piero Pavone- ho preferito pubblicarle subito e in un secondo momento, le sostituirò con immagini senza lo spazio bianco.

In queste quattro foto vedrete due opere di Piero Pavone e poi Piero insieme a queste opere.

Pavoneagos1

 

Pavoneagos4

Pavoneagos3

 

Pavoneagos2

 

Opere di Piero Pavone

Pubblico oggi le foto di quattro opere del nostro amico artista Piero Pavone, detenuto a Spoleto.

PIEROPAVONEU

DD

PIEROPAVONEZ

DD

Offro la mia arte… dipinti di Sergio Sarti

Sergio Sarti -detenuto a Padova- è entrato nel nostro Blog il 5 giugno (vai al link.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2012/06/05/datemi-una-mano-di-sergio-santi/).

E il 5 luglio ho pubblicato tre sue cartoline ad olio (vai al link.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2012/07/05/tre-cartoline-ad-olio-di-sergio-sarti/).

Sergio è un pittore molto bravo.

Sergio avrebbe bisogno di qualche entrata, e offre il suo talento a prezzi ragionevoli.

Sia vende le sue opere per chi è interessato. Oggi pubblico cinque foto di esse.

Sia è disponibile -a richiesta- a fare qualsiasi tipo di quadro, sia a sua scelta, sia in base a indicazioni e “materiali” che gli verranno inviati per indicargli come procedere (foto di paesaggi e di paesi, ecc.)

Inoltre, sarebbe ben lieto di corrisponder con chiunque, dedito all’arte o meno, volesse scrivergli per corrispondere con lui.

Riguardo alla sua “offerta artistica” vi dico.. se vi trovate a volere fare un regalo.. pensate a questa opportunità. Sergio è bravo, e un regalare un quadro fatto da lui, è un doppio regalo.. alla persona destinataria del dono, si regala sia il quadro sia il valore aggiunto di avere contribuito all’esistenza concreta di un altro essere umano che vive in condizioni non facili. Questa consapevolezza sarà un motivo in più, per il destinatario del regalo, per apprezzarlo di più. 

Io odio quelle frasi del tipo “ora che si avvicina Natale..”.. ma.. se volete fare un regalo originale.. pensateci.

Per chi volesse contattare Sergio per comprare una delle sue opere già fatte, o commissionargliene qualcuna, o semplicemente parlare con lui… l’indirizzo è:

Sergio Sarti

Via Due Palazzi 35/a – 35136 Padova

Adesso vi lascio alla visione di cinque foto dei suoi dipinti.

——————————————————————————————

Piero Pavone risponde ai commenti

Pubblico oggi le risposte di Piero Pavone -detenuto a Spoleto- hai commenti giunti alle foto pubblicate nel post del 23 luglio (vai al link.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2012/07/23/due-immagini-di-piero-pavone/).

Prima di esse, ho inserito un piccolo messaggio che Piero ha scritto per gli amici del Blog.

———————————————–

Agli amici del Blog.

Ringrazio sempre tutti per gli apprezzamenti per i miei dipinti. Non so se ho tutti questi meriti artistici, ma ho il dovere etico di credere alla genuinità di quanto affermate. A parte questo ho riscontri estrinseci, ovvero extra dei vostri, che sono positivi, pertanto devo credere che piacciono davvero. Sicuramente non mi monterò la testa. Non è nella mia natura anche perché so dei miei limiti. Comunque, il mio grazie è molto più profondo di quanto voi lo possiate percepire. Altresì voglio che sappiate che fate molto più di quanto crediate. I vostri riscontri sono veri sproni e segno di grande affetto, cui è dato sulla fiducia, giacché personalmente non mi conoscete, quindi questo è più incisivo. Spero che in futuro possa ancora deliziarvi con i miei elaborati  con i miei elaborati e voi con i vostri riscontri quali conto siano sempre sinceri, nel bene e nel male, poiché le critiche negative-costruttive son indice di crescita. Idealmente abbraccio tutti voi con affetto e calore sincero.

Piero pavone.

——————————

Per Alessandra Lucini (5 agosto): Ciao Alessandra. Il tuo recente riscontro, come del resto i precedenti, è molto lusinghiero. Commenti le mie ultime foto che immortalano me e sullo sfondo s’intravedono i miei dipinti, alcuni in fase di ultimazione. Il tuo commento è molto accattivante soprattutto quello che fai sulla mia persona, quando dici che ho il viso simpatico, aperto e, gli occhi molto furbi. Non credo che sia stato tanto furbo se alla fine mi sono fatto ingannare dalle false promesse e da cosa insulse e illusorie. Sai, pensandoci bene forse hai ragione a dire che gli occhi non sono molto furbi perché le foto le ho fatte poco tempo fa, quando già mi ero conto di tutto e mi son fatto un po’ più furbo. Scusami e ti ho redarguito ingiustamente, le avevi lette proprio bene le foto e soprattutto gli occhi che sono lo specchio dell’anima. Ma sappi che ci sono voluti molti anni e diverse condanne affinché quegli occhi si aprissero. Tuttavia, come si suole dire: “meglio tardi che mai”. Lo so, è magra consolazione, ma sarebbe ancora peggio se quegli occhi pieni di vita fossero ancora velati da…. Grazie cara Alessandra, per l’affetto e la considerazione che dimostri ad ogni occasione. E’ delle persone come te che noi abbiamo bisogno, persone che credono in noi, persone senza pregiudizi, preconcetti… Le persone speciali come te sono terapeutiche. Ti abbraccio caramente.

Per Nino Pavone (16 ottobre): mio stupendo fratello è comprensibile, è ovvio che i tuoi  occhi mi vedano bello perché mi guardi con gli occhi dell’amore, quell’amore indissolubile che va oltre. Tuttavia sono lusingato per l’infinito amore che mi doni quotidianamente e che mai perdi occasione di palesarlo. Sappi che anche i miei occhi ti vedono bellissimo, sol che tra me e te c’è un piccolo particolare, ossia che tu oggettivamente lo sei e io un po’ meno. Oltre alla bellezza estrinseca, che è evidente a tutti, hai quella intrinseca che è immane e che pochissimi, oltre me, conoscono veramente la sua reale grandezza e soprattutto la sua profondità. Ciao Ninì, mio meraviglioso fratello, ti amo sopra ogni cosa e ti ringrazi veramente d’esistere. Senza te sarei perso, non potrei vivere.

Per Francy (24 ottobre): ti ringrazio profondamente per il tuo complimento: “Allegro e simpatico…”. Mi sento rappresentato dagli aggettivi che hai usato per descrivermi. Infatti, nonostante tutto, sono quasi sempre di buon umore. Quanto a simpatia credo pure d’averla, mi riferisco alla simpatia caratteriale. Quella esteriore è soggettiva giacché si può più o meno piacere.

Per Sandra (24 ottobre): ciao Sandra. Sono molto compiaciuto per i complimenti che mi hai fatto vedendo le mie foto. Credo a ogni parola che hai espresso perché so della tua sincerità nell’esternare i sentimenti. Non ho mai avuto dubbi del bene che mi vuoi, così come tu non dovrai averne sul mio. Cesserò di volerti bene quando finiranno i miei giorni, perché ci legano dei memorabili ricordi di tempi remoti. Rievocano la nostra fanciullezza-adolescenza e questi rimarranno sempre dentro il cuore. Quindi, come non volerti bene, come dimenticarmi di te? Impossibile! Sono altrettanto lusingato per la grande considerazione che hai in  me. Spero, un giorno non lontano, di poterti rivedere. Mi farebbe tanto piacere raccontarci di questo ultimo ventennio. All’incirca è questo lasso di tempo che non ci vediamo-sentiamo. Un po’ troppo! Non ti pare? Un bacione.

Nuovi dipinti di Pierdonato Zito

Pierdonato Zito -detenuto a Voghera- anche lui un amico storico del Blog. Persona molto riflessiva, pacata, che scrive in uno stile che richiama i classici latini che tanto ama. Una delle sue passioni è la pittura.. Nella categoria “Galleria dell’Ombra” troverete parecchi suoi dipinti.

Oggi inserisco la foto che riproduce quattro delle sue ultime creazioni. La quindi foto invece è dello stesso Pierdonato, accanto ad alcuni suoi quadri. E’ un modo per salutare tutti voi.

Prima di ogni dipinto vi sono, a precedere, alcune righe esplicative dello stesso Pierdonato.

—————–——————————————–

Tagliere con verdure… E’ un modo di trasformare il deserto in un giardino. Chi vede davanti ai suoi occhi per 19 anni sempre e solo muri squallidi, ha poi desiderio di “trasformare” con i pennelli questo squallore in qualcosa di vivo. Se non altro serve a liberarsi dell’infelice sensazione che qui dentro non si sta facendo nulla. Perciò affido alla mia capacità artistica il compito di fare rivivere queste mie emozioni. Una “bellezza” raccontata dai pennelli… 🙂

——

Quando un dipinto PIACE, sicuramente in esso vi è racchiuso qualche elemento di identificazione… forse ci si rivede… ci ricorda qualcosa… o desideriamo qualcosa, luoghi, oggetti. Intendo dire che è connaturato alla vita, agli oggetti, alla cultura, alle tradizioni, ecc. ecc. Attualmente non ho un solo orientamento di soggetto da dipingere ma spazio, non sono ingabbiato in qualcosa di statico, perché non amo fossilizzarmi in qualcosa di fermo. Perciò il mio desiderio attualmente è quello di dipingere tutto ciò che mi piace  e mi diverte. In seguito ho intenzione di dedicarmi a temi sociali.. ecc.. ecc. Lascio quindi che siano le mie emozioni, in questo caso, a guidarmi..


——

Quest’opera ci tenevo particolarmente a dipingerla, perché è Montescaglioso, così come ci è arrivato a noi da una vecchia stampa dei monaci benedettini. L’originale è in bianco e nero. io ho invece dato il colore e spazio alla mia creatività. Ho quindi collocato in alto l’antico simbolo del comune di Montescaglioso, rappresentato da tre colli con tre spighe di grano mature. I tre colli rappresentano ove è situato il centro abitato, le tre spighe di grano  sono invece piegate all’ingiù perché indicano la maturazione della spiga. All’interno dell’abitato si nota un’alta torre di avvistamento, ormai, con i vari terremoti avvenuti nel corso dei secoli, andata distrutta. Si noti anche la fortificazione rappresentata dalle mura che cingono l’abitato, un riparo esterno alla città per difendersi dagli assalti dei saraceni. Oggi, chiaramente, del tutto scomparse. L’abbazia e alcune chiese, invece, resistono ancora alla furia del tempo. Ho poi inserito una pergamena dove esplicito la mia condizione…. “NON POSSO VIVERE CON TE, NE’ SENZA DI TE”.

——

Madonna con Bambino… Questa immagine (che la foto non ripaga assolutamente, dal vivo è molto più bela nei colori e nei toni)… la vedevo incorniciata.. in chiesa.. E’ un dipinto, olio su tela, che mi ha stimolato a misurarmi con questi colori antichi. Così mi sono messo all’opera. Non penso mai di fare un’opera che diventi famosa. Non ho di queste velleità… lo faccio semplicemente perché mi piace farlo e perché mi diverte.

——

Due immagini di Piero Pavone

Abbiamo inserito tanti dipinti di Piero Pavone -detenuto a Spoleto- in questo Blog.

Oggi pubblichiamo due foto dove c’è anche lui, così potete vedere che faccia ha…:-)

dd

Quattro opere di Piero Pavone

Ecco il ritorno di uno dei nostri amici.. Piero Pavone, detenuto a Spoleto.

Oggi pubblichiamo quattro sue nuove opere.

Navigazione articolo