Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Da “Nonostante i cacciatori di uomini” di Giovanni Farina

Astrattt

Inserisco oggi un altro brano tratto da “Nonostante i cacciatori di uomini” del nostro Giovanni Farina, detenuto a Catanzaro.

———————————————————-

Il padiglione della terza sezione sarà il luogo ove inizieranno le mie giornate infinite. La mattina, alle otto e mezza, apertura della porta della cella. La guardia carceraria le apriva una ad una e aperte restavano fino alle otto di sera. I detenuti potevano girare nel padiglione. Non vi era la televisione, in cella. Ve n’era una in bianco e nero nel corridoio vicino al finestrone. All’ora del telegiornale veniva accesa da una guardia, e anche per le manifestazioni sportive. Lo sport aveva la precedenza su tutti gli altri programmi. Ogni carcerato che volva vedere la TV si portava dalla propria cella lo sgabello in formica e vi si metteva a sedere. In inverno non resistevi molto seduto in quel corridoio, nemmeno il tempo del telegiornale perché era un luogo freddo. Vi era solo una stufa a carbone, piazzata dov’era la guardia, vicino al cancello che apriva e chiudeva ogni volta che qualcuno entrava o usciva dal padiglione. Era l’unica forma di calore per l’intero padiglione. Nelle fredde giornate invernali i carcerati più freddolosi si accalcavano addosso a quella piccola stufetta senza lasciarla libera per un solo istante nell’arco dell’intera giornata. Quando non erano attaccati alla stufetta, restavano a letto sotto le coperte, l’unico altro modo per salvarsi dal freddo. Un giorno qualche irresponsabile, senza essere visto, buttò nella stufa una bomboletta di gas da campeggio, che scoppiò mentre vi erano attorno quattro persone; le portarono all’ospedale con seri danni fisici causati dalle schegge della stufa andata in mille pezzi. Per quell’anno non ebbero il coraggio di rimetterne un’altra.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: