Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Da “Nonostante i cacciatori di uomini” di Giovanni Farina

boschien

Pubblico oggi un altro brano tratto dal libro “Nonostante i cacciatori di uomini” di Giovanni Farina, detenuto a Catanzaro.

——————————————————————————————————————

Nessun uomo può allontanarsi  dal riconoscere i battiti del suo cuore.

Come non può non riconoscere il pane che lo ha nutrito. Se ciò avvenisse, significherebbe che ha dimenticato se stesso e quello che ha significato la sua nascita su questa terra. Il tempo ci ricorda i passi dei nostri padri che hanno sacrificato la loro vita per darci un mondo migliore. Sentirmi lontano da loro avrebbe voluto dire aver consumato l’amore che ha formato la mia esistenza e la speranza di credere che non sono esistito inutilmente, nella gioia della vita.

Un essere che ha attraversato il buio può continuare a sognare la luce del domani? O si deve rassegnare a farsi trascinare dentro quel fiume che non domanda chi sei nemmeno dopo che ti ha travolto e annientato?

Quando l’uomo non conosce cosa c’è dentro la scia dell’esistenza, la sua mente spazia lontano, in un mondo che non è il suo, dimenticando la terra che lo ha nutrito. Per vivere con l’anima serena bisogna vivere dentro la pietà dell’esistenza, e non essere ciechi o sordi a tutto quello che vediamo intorno a noi.

Quando la pietra si fa penetrare dalla luce del sole, anche dentro al nocciolo più duro c’è un cuore che batte. Per un animale ferito c’è sempre una mano pietosa che mette fine alle sue sofferenze. L’uomo non può morire nell’indifferenza e non può vivere nella delusione della vita. Che è più amara della morte. 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Da “Nonostante i cacciatori di uomini” di Giovanni Farina

  1. Alessandra Lucini in ha detto:

    Bellissimo brano, ciao Giovanni, il tuo libro io ce l’ho per fortuna.

  2. Pina in ha detto:

    Mi ha commosso, perchè è così! come sei stato bravo ha descriverla, la vera ricchezza dell’anima nn è imprigionarla, ma lasciarla libera per poter agire nella sua purezza, creerà tanto bene attorno a se …
    Grazie Giovanni 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: