Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Dal libro “Le altre facce del perdono” di Domenico D’Andrea

perdono

Domenico D’Andrea, il nostro amico detenuto nel carcere di Padova… uno dei pochi detenuti con due lauree di cui una in giurisprudenza, e un percorso in criminologia, oltre a vari altri master.. persona sempre dedita al superamento di se stessa, allo studio e alla condivisione.. con diversi libri scritti, di cui uno sul perdono, di cui già altre volte avevamo pubblicato dei brani.

Oggi ne pubblichiamo un altro.

——————————————-

“(…)

La sofferenza rafforza i valori. Guardarsi indietro e rammaricarsi di ciò che si è fatto, senza imparare da questo a voltare pagina nella propria vita, porterà solo ad altri problemi. Ho deciso di vivere la vita secondo i miei valori e pensando che le cose negative possono succedere a chiunque, indifferentemente da quanto uno sia buono o cattivo. La cosa importante è voltare pagina nella propria vita e aiutare gli altri, anche se talvolta non è apprezzato, ti trattano male o non ti sono riconoscenti.

Perdonando le ferite che hanno fatto nella mia vita, acquistai consapevolezza che molti camminano intorno senza neppure sapere come riuscire a risolvere il loro dolore. Ho visto come ci si ferisce l’uno con l’altro ogni giorno, in atteggiamenti che tendono a sopprimere l’altro, criticare ferocemente, ritenersi superiori. Capisco come i comportamenti patologici siano causa di dolore a chi ami e come le angosce irrisolte possono trasformarsi in rancori. Quando vedo una persona adirata, non sono più intimidito, ma triste per quanto stia limitando se stessa. Quando le persone sono adirate, rancorose e assorbite da loro stesse, non possono essere creative e aperte a nuove esperienze. Sono legate ai loro paradigmi limitati. Non riescono a crescere e a vedere la vita nella sua pienezza.

Il vostro compagno di viaggio è una figura importante per condividere il peso del vostro dolore. E’ necessario che il perdono non avvenga mai il solitudine. Il dolore che provate potrebbe sembrare profondamente chiuso dentro voi stessi e inaccessibile agli altri. Quando accettate il dolore, può sembrarvi di caricare tutto il peso sulle vostre spalle. In realtà può essere condiviso con altri.

Quando le persone trovano un significato alla loro sofferenza, giungono ad una nuova comprensione di ciò che è successo nel passato. Inseriscono la sofferenza in una prospettiva, sapendo che hanno imparato dall’esperienza qualcosa di prezioso. Trovare uno scopo non cambia solo il vostro atteggiamento verso il futuro, ma indica anche le direzioni che dovremmo prendere.

La verità ci rende liberi, ma anche la libertà ha un prezzo. Questo prezzo include il confronto coraggioso con la nostra ira, l’essere in grado di etichettare i comportamenti di qualcuno come sbagliati, l’accettare con umiltà che qualcuno ci ha profondamente ferito e lavorare sul cambiamento dei nostri pensieri, sentimenti e comportamenti verso una persona che non lo merita.

Con il tempo il nostro lavoro e il sostegno di altri possono iniziare a portare frutto. Possiamo sentirci più liberi e persino più maturi.

(…)”

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Dal libro “Le altre facce del perdono” di Domenico D’Andrea

  1. Alessandra Lucini in ha detto:

    La libertà ha un prezzo che si paga con la solitudine molto spesso, ma la solitudine se è vissuta bene ti da modo di convivere meglio con gli altri quando sono con te, condividere il dolore è come lasciare che qualcuno porti il tuo bagaglio per un tratto di strada e ti da la possibilità di riposare le braccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: