Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

La vicenda di Andrea Bufano- riflessioni di Giuseppe Rotundo

Folio

Andrea Bufano ha trascorso quasi un anno in carcere, fino al luglio 2014, prima che il tribunale stabilisse la sua innocenza.

Andrea denuncia come nei suoi confronti si sia agito in modo assolutamente arbitrario e come tutto questo abbia comportato per lui un grande prezzo.

Rotundo Giusé che da anni lotta contro le ingiustizie carcerarie e per i diritti dei detenuti, prese a cuore questa vicenda fin dall’inizio. 

In questo post voglio condividere il pensiero di riflessione di Rotundo Giusé seguito da una lettera pubblicata da Andrea Bufano su facebook il 10 luglio 2014.

————————————————————

Il vero dramma in questa scandalosa vicenda è:
La totale mancanza di rispetto per quelle che sono le leggi vigenti in questo paese. Mi riferisco naturalmente alle istituzioni giudiziarie, nello specifico. La Digos di Lecce, che volutamente,e consapevolmente ha nascosto, e tenuto segrete prove determinanti che avrebbero sin da subito potuto ristabilire tutta la verità di quanto accaduto in quel campo di calcio.Queste regole sono state infrante. Sono state violate proprio da chi ha il compito istituzionale di non nascondere nulla di quanto è a loro conoscenza. Hanno Creato dolore, sofferenza, tortura psicologica,e disagio, Che sarebbero dovute essere immediatamente tradotte in reato penale da contestare a questi Signori della Digos di Lecce. La storia carceraria di Andrea,è simile a quella di tanti di noi….La particolarità sta invece che Andrea davvero stava facendo un percorso di vita diverso.
Personalmente avrei preferito che il giornale il Garantista toccasse più questo aspetto, che è poi, la vera causa, di tutto questo immenso dolore. Comunque davvero un ottimo lavoro, a cui colgo l occasione per dire a tutti di comprare questo giornale “IL GARANTISTA” affinché i grandi numeri siano rappresentati ancor meglio,e con maggiore incisività. Grazie all’amico Inka L’incarcerato,che ha subito colto nella Storia di Andrea un sentimento umano maltrattato,e violato,con gratuita ferocia
da chi invece questo sentimento umano avrebbe dovuto proteggerlo e tutelarlo. Andrea Bufano è un mio carissimo Amico.
Ha trascorso in galera,insieme a me, una breve parentesi della sua vita dopo aver pagato il suo debito con la giustizia
decise fermamente di cambiare vita  rimanendo lontanissimo da ogni contesto criminoso.
Lo Stato Giudiziario inquirente però… Di lui nn si è mai dimenticato!
Vi lascio al suo racconto. (Rotundo Giuseppe)

——————————————————————-
SI RICOMINCIA UN’ALTRA VOLTA.
Dopo essermi rilassato e scaricato lo stress accumulato in questo ultimo anno di vita, ora dovrò ricominciare nuovamente.
Affido a facebook, Questa mia lettera… La mia ultima lettera. riguardante la mia vicenda giudiziaria.
Su di me (all’ inizio) e’ stato scritto,di tutto e di piu’.
Sono stato definito dai giornali locali.. UNA BESTIA UMANA,UN COCAINOMANE. (IO,CHE NN FUMO NEANCHE PIù)
Tanto dolore, arrecato graduitamente a me, e alla mia cara famiglia. Ho incassato, e sono stato zitto.
Tra me e me pensavo: Ci sara’ uno sbaglio di persona 48 ore di tempo,  e tutto ritorna come prima….Stavo sognando!
La mattina del 6 luglio 2013,mi viene barbaramente stravolta la vita in un amen, perdo lavoro, perdo l’unica donna che ho mai amato.
Un giudice della procura di Lecce   con cattiveria gratuita,e con tantissima leggerezza decise di emettere nei miei confronti ordine di carcerazione  (Per nove mesi ha tenuto nascosta la prova madre  che mi avrebbe scagionato in un cassetto)
Sono figlio di due umili ed onesti lavoratori che ha causa di questo mio arresto e grazie alla professionalità del Giudice…(Collezionista di prove) hanno passato le pene dell’ inferno.
SONO STATO ASSOLTO!
L’ assoluzione e’ solo il primo passo,di un calvario durato un anno esatto. la Vittoria vera l avrò quando verro’ risarcito per tutto il male che mi e’ stato fatto e quando saprò che un giudice incosciente è stato condannato
Si è giocato con la mia vita.
Come dice il mio Avvocato..( Grande Uomo,grande professionista), ricorreremo in tutte le sedi esistenti al mondo, e se sarà necessario, anche, alla Suprema Corte dei Diritti Umani di Strasburgo
Vedete amici, la cosa che piu’ mi ha fatto soffrire, e stare male e’ perdere quel poco  che avevo con tanto impegno costruito … mai vista tanta cattiveria.  Pazienza la vita va avanti
‘Io ho avuto la forza e il coraggio di reagire ce’ invece chi non riesce e rimane in silenzio
E molti altri si uccidono.
Sono stato toccato e ferito troppo dentro nell’ anima,nell’ orgoglio.. nessuna rivalsa, nessuna vendetta.. voglio solo Giustizia.
Ringrazio di cuore chi mi ha aiutato in questo anno, e soprattutto chi mi e’ stato vicino moralmente. vi ringrazio di CUORE.
P:S
Avevo giurato di non dare piu’ dispiaceri alla mia famiglia pagheranno anche per questo.
10-07-2014
Andrea Bufano.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: