Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Tutta la verità/Storia di un sequestro/ Totu sa Beridadi, di Mario Trudu

COP TRUDU_eretica speciale:310x210

 

Dal 28 Gennaio 2015 è in libreria:

 Tutta la verità  Storia di un sequestro Totu sa Beridadi      di Mario Trudu Ed. Stampa Alternativa

Mario Trudu è nato ad Arzana (Nuoro) l’11 marzo 1950. Pastore, nel 1979 viene arrestato con l’accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione. Condannato per un delitto del quale da sempre si dichiara innocente, durante una breve latitanza è responsabile del sequestro dell’ingegner Gazzotti. Condannato all’ergastolo, ostativo. In carcere, a Spoleto, si diploma all’Istituto d’Arte. Attualmente è nel carcere di San Gimignano. Questo è il suo primo libro.


 Totu sa beridadi. Tutta la verità, cronaca di un sequestro”, è l’autobiografia di Mario Trudu, ergastolano ostativo, condannato per due sequestri di persona, in carcere da 35 anni, attualmente nella casa di reclusione di San Gimignano.

L’autore, di Arzana, ripercorre la sua vita dal tempo in cui era pastore, sui monti dell’Ogliastra, poi le vicende dei sequestri e i lunghi anni di carcere spesso “duro”. Trudu fu condannato la prima volta per il sequestro Bussi, del quale da sempre si dichiara innocente, durante una breve latitanza fu responsabile del sequestro Gazzotti. Il suo è anche il racconto di decenni passati nelle prigioni fra la Sardegna e “il continente”, in quel regime “eccezionale” e parallelo che fa di 1200 persone nella sua condizione quelli “della morte viva”, perché non collaboratori di giustizia.

Trudu ripercorre il film della sua vita con una scrittura puntigliosa e forte, come la natura e i monti sui quali è cresciuto, piena di echi della sua lingua. Della sua vicenda non risparmia niente, né a sé né agli altri, in un narrare a tinte forti che tanti aspetti svela della sua terra, e ha sullo sfondo, costante, l’immagine e il pensiero forte del fascino selvaggio dell’entroterra sardo.

Tessuti nella narrazione, i disegni che illustrano alcune tappe della vicenda, autore lo stesso Trudu che in carcere si è diplomato in Istituto d’Arte.

 Totu sa beridadi” apre uno squarcio sulla storia, ancora piena di ombre, della Sardegna dei sequestri: la vita sui monti, l’eco dei sequestri, il processo all’Anonima che tanto hanno occupato le cronache a cavallo degli anni ’70 e ’80, e la figura del “giudice sceriffo”, il giudice Lombardini, suicidatosi dopo l’inchiesta aperta dalla magistratura su sue presunte poco chiare iniziative.  

È anche un atto d’accusa che tutti ci coinvolge: “Ritengo che le vittime di questa faccenda non siano soltanto i sequestrati. Pure io e i miei familiari siamo vittime di un stato che dovrebbe fare giustizia e non vendetta. Da trentacinque anni anche io sequestrato e senza alcuna prospettiva di uscirne vivo, vi racconto la mia tremenda storia”.

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Tutta la verità/Storia di un sequestro/ Totu sa Beridadi, di Mario Trudu

  1. Alessandra Lucini in ha detto:

    Caro Mario, prima voce dell’ergastolo ostativo , ho ordinato il tuo libro che dovrebbe arrivare domani e spero di poterlo leggere al più presto. Ciao Mario un caro abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: