Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Perché tanti suicidi in carcere… di Giovanni Leone

fiore-deserto

Il nostro Giovanni Leone, detenuto a Voghera cerca da anni, con i suoi disegni e con i suoi scritti, anche di fare qualcosa per chi è “oltre le mura”.. per spronare, incoraggiare, sostenere, spingere a uscire fuori dalle proprie prigioni.

————————————————————————————–

Il suicidio è stato definito una soluzione definitiva a un problema temporaneo. Anche se è difficile da credere, una situazione angosciosa, perfino quando appare irrisolvibile, può essere temporanea. Anzi, all’improvviso può cambiare in meglio.

Anche se questo non accade, è meglio affrontare i problemi giorno per giorno, e lasciare ulteriori problemi e dolore alle persone che ci vogliono bene. Perciò non dobbiamo mai essere ansiosi del domani, come disse Gesù, perché il domani avrà le proprie ansie. Basta a ciascun giorno il proprio male.

E se le tue circostanze non possono cambiare? Forse hai l’ergastolo? Oppure ti senti angosciato a causa di una situazione irreversibile, come un amore finito?

Puoi cambiare il tuo modo di vedere la situazione, imparando ad accettare quello che non puoi accettare. E’ probabile che tu potrai vedere le cose da un punto di vista più positivo di tutto. I giorni dell’afflitto sono cattivi, ma chi è buono di cuore ha una gioia continua. E probabilmente cercherai anche il modo per affrontare la situazione anziché ricorrere a metodi drastici per porvi fine.

Non siamo così “stretti” da non poterci muovere. Siamo perplessi per il futuro, ma non assolutamente senza via d’uscita. 

Pensa alle persone a cui stai a cuore. Per gli altri sei importante e tra questi ci sono i tuoi famigliari o gli amici che magari hanno dimostrato il loro interesse per te. Perciò dobbiamo tenere presente che non possiamo scalare una montagna con un solo balzo, ma magari possiamo farlo un passo alla volta.

Lo stesso vale per quasi tutti gli ostacoli che incontriamo, per quanto possano sembrare insormontabili. Perché spesso i pensieri suicidi sono sintomo di un disturbo dell’umore come la depressione. Non c’è da vergognarsi se si ha una malattia emotiva, così come non c’è da vergognarsi se si ha una malattia fisica. La depressione è stata definita il raffreddare della mente. In pratica tutti ne possono essere colpiti e si può curare, anche se a volte le tue emozioni sono  in subbuglio come le foglie in balia del vento, quando vengono staccate dai rami. L’inesperienza è motivo per lasciarsi modellare dalla fede, come faceva Michelangelo quando scolpiva il suo pezzo di marmo per farne un’opera. Perciò tutti siamo artisti della nostra vita e possiamo farne un’opera per il prossimo.

Voghera 2014

Giovanni Leone

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Perché tanti suicidi in carcere… di Giovanni Leone

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    La depressione è una brutta bestia, ma la si può sconfiggere, non è facile in certi contesti, anzi, direi che è quasi impossibile. Bisogna avere un incentivo importante per ribellarsi alla depressione, è difficile credimi.

  2. mare_viola@live.it in ha detto:

    Certo, quel che dici, potrebbe essere una direzione giusta, quando lo sconforto ti colpisce, ti devi appigliare ha qualcosa, per nn cadere nella depressione, che nn è altro, uno scompiglio psichico, che ti porta ha regredire, fino allo smarrimento totale. Essere coscienti prima di tutto, consapevole, che le cose nn sono statiche , ma tutto può cambiare, in meglio ho in peggio, nn si sa !!
    Basta osservare, è osservarsi, come se avessi uno specchio davanti.
    Nn lasciarti convincere, anzi bloccala, al momento giusto, pensando alla depressione, che è spietata, nn avrà pace, con le sue vittime…
    Ecco volevo dirti, sii forte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: