Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Poesie di Alessandro Rodà

San Carlino

Pubblico oggi altre poesie di Alessandro Rodà detenuto a Tempio Pausania.

Sono poesie davvero molto belle.

Voglio citare una parte de “Gli Invisibili”..

In ogni momento uomini invisibili

camminano a plotoni nei corridoi

scrutano il tempo che non passa mai,

si guardano negli occhi

per non dimenticare

il loro compito.

Ascoltano il pianto

e ridono dei miseri uomini.

Il dolore scava pian piano nelle ossa,

il sorriso muore sulle labbra

e non pongono domande.

Gli invisibili si nascondono dietro il potere,

pensano di entrare ovunque,

la libertà altrui è nelle loro mani,

ma l’anima è inviolabile.”

—————————————————————

 

INFERNO

Una mandata al cancello per entrare

nel mondo dell’inferno e lasciar fuori

il mondo colorato

dei sentimenti e della libertà.

Sono in catene

i sogni miei si sono frantumati

in questa tomba di cemento.

Il sole è pallido

l’anima mia sempre più fredda.

Due mandate per chiudere

il cancello della morte

dove i fantasmi ti prendono per mano

per portarti nel buio.

Qui nessuno mi ascolta.

E’ un mare di lacrime amare

che nessuno può asciugare.

——————————————–

SERENITA’

Col cuore dilaniato dal dolore

viaggio in tortuosi sentieri

alla ricerca della serenità.

Vive lontano da me, irraggiungibile,

non mi è amica

la sua luce culla dolcemente solo i cuori felici.

E’ un dono prezioso che non mi appartiene,

i pensieri sono struggenti

urlano silenziosi alle porte degli inferi.

—————————————————–

GLI INVISIBILI

Visi e occhi tetri,

appannati dalle lacrime,

con angoscia attendono

di vedere il sole.

In ogni momento uomini invisibili

camminano a plotoni nei corridoi

scrutano il tempo che non passa mai,

si guardano negli occhi

per non dimenticare

il loro compito.

Ascoltano il pianto

e ridono dei miseri uomini.

Il dolore scava pian piano nelle ossa,

il sorriso muore sulle labbra

e non pongono domande.

Gli invisibili si nascondono dietro il potere,

pensano di entrare ovunque,

la libertà altrui è nelle loro mani,

ma l’anima è inviolabile.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Poesie di Alessandro Rodà

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    Rodà… un cognome calabrese … gli invisibili si noscondono dietro il potere, è vero…

  2. mare_viola@live.it in ha detto:

    Incredibilmente, esse si muovo dentro il tuo animo, che riesci a colorarle coi tuoi colori, tanto che nell’invisibilità , riesci a trasmettere non solo agli invisibili ma anche a chi li leggerà …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: