Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Lettere dal di fuori… da Patrizia a Carmelo

Letterasss

Per la rubrica “lettere dal di fuori”, pubblico oggi questa lettera di Patrizia a Carmelo.

———————————————–

Lunedì 26 agosto

Ciao Carmelo,

Grazie del libretto. Leggo sempre quello che mi mandi. Provo molta tristezza ma, nello stesso tempo mi ricarichi con la tua tenacia di non demordere per vivere. Ciò aiuta la mia non più voglia di vita, a ritrovare un po’ di energia. La depressione è una brutta bestia. Non sai se può vincere sulle tue forze. Io ce la metto tutta, ma…

Anche io, come te, a volte passo nottate a soffiarmi  sul collo la mia vita. Penso alle persone che mi hanno fatto del male, ma anche a quelle che forse mi avrebbero dato tanto. Ricordi che spezzano il cuore. Però, concludo io, in quel momento  amavo, o almeno lo credevo. Però ero felice di quello che provavo. Certo, anche io avrò fatto del male e del bene. Però oramai non si può fare più nulla. Quello che mi consola è che, bene o male, hanno qualcuno che li ama.. amori, fratelli, sorelle, tutti.

Sono sola? Era il mio destino. Non ho mai saputo cosa volevo veramente e questo è il risultato.

Chissà perché la coscienza di se stessi non arriva prima. Io credo che sarei stata una bellissima persona. Ci voleva solo la testa che ho ora!!!

Se ci fai caso, io parlo come se avessi basato la mia vita solo sull’amore sbagliato. Non puoi andare avanti così, tra la vita e qualche altro. Se lo perdi, non lo ritrovi più!!!

Sto mangiando un po’ di riso, perché d’estate sembro una bambina, gelati, intrugli e prendo un sacco di chili, che al cuore non fanno bene.

Di te ho solo bei ricordi. Ma tu eri un ragazzo che aveva sofferto e, per questo, più maturo.

Soffro per la tua situazione; 24 anni. Mi auguro che il tuo animo sia rimasto buono come allora. Però sono tanti anni. C’è una legge strana. Ci sono persone che uccidono bambini e, dopo sei o sette anni, sono fuori, usufruendo di un sacco di benefici!!!

Sai Carmelo, per chi è fuori è difficile trovare un senso a quello che scrivi a chi è lì. Non hai parole perché, quando è passato così tanto tempo, si fa presto a dire.. dai..avanti.. ecc.ecc.

Io vorrei solo una cosa. Che il Signore ti dia la possibilità di goderti la tua famiglia, perché così è troppo..veramente troppo.. Basta!!!

Spero di ricevere tue notizie. Ti abbraccio e avanti come un lupo.

Ciao, ciao Patrizia

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: