Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Preghiera… di Giovanni Lentini

preghiera_tramonto

Tramite Grazia Paletta ci arriva questa preghiera scritta dal nostro Giovanni Lentini.

—-

PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO

Grazie fratelli occhi per ciò che mi fate vedere…

Grazie sorelle mani per ciò che fate per me…

Grazie a voi braccia e a voi dita…

Grazie a voi gambe e a voi piedi…

Grazie a te naso per l’aria che respiri per me!

Grazie a te bocca, a te lingua e a voi denti che riuscite  a farmi bere e mangiare oltre che a parlare…

Grazie a te stomaco e a te pancia che accettate ciò che vi mando…

Grazie a te sangue che corri tutto il giorno e tutta la notte senza fermarti…

Grazie a te cuore che batti continuamente…

Grazie a voi reni che filtrate ciò che bevo e a voi polmoni che mi fate respirare…

Grazie a tutti gli organi che mi aiutano tutti i giorni e di cui ignoro l’esistenza.

Grazie a te che espellli ciò che mangio e grazie a te che butti ciò che bevo…

Grazie a voi sorelle orecchie che udite suoni e parole…

Grazie a te Dio padre dell’universo che mi hai dato tutto ciò affinché io viva!

Giovanni Lentini

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Preghiera… di Giovanni Lentini

  1. Mimmo in ha detto:

    Complimenti Gianni, belle parole chiare e trasparenti come la tua umile persona che ho avuto il piacere di conoscere. un caro saluto Mimmo

  2. Alessandra lucini in ha detto:

    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto,
    Mi ha dato due occhi
    Che quando li apro
    Chiaramente vedo
    Il nero e il bianco,
    Chiaramente vedo il cielo alto
    Brillare al fondo,
    Nella moltitudine
    L’uomo che amo.

    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto,
    Mi ha dato l’udito
    Così certo e chiaro
    Sento notti e giorni
    Grilli e canarini
    Turbini martelli
    E lunghi pianti di cani
    E la voce tenera
    del mio amato

    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto,
    Mi ha dato il passo
    Dei miei piedi stanchi
    Con loro ho attraversato
    Città e pozze di fango
    Lunghe spiagge vuote
    Valli e poi alte montagne
    E la tua casa la tua strada
    Il tuo cortile

    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto,
    Del mio cuore in petto
    Il battito chiaro
    Quando guardo il frutto
    Della mente umana
    Quando vedo la distanza
    Tra il bene e il male
    Quando guardo il fondo
    Dei tuoi occhi chiari

    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto
    Mi ha dato il sorriso
    E mi ha dato il pianto
    Così io distinguo
    La buona o brutta sorte
    Così le sensazioni che fanno
    Il mio canto
    Grazie alla vita
    Che mi ha dato tanto

    Altri testi su: http://www.angolotesti.it/G/testi_canzoni_gabriella_ferri_1_14233/testo_canzone_grazie_alla_vita_461307.html
    Tutto su Gabriella Ferri+1: http://www.musictory.it/musica/Gabriella+Ferri+1

  3. mari in ha detto:

    saper dire “grazie” non è da tutti, ce ne dimentichiamo spesso e invece dovremmo ringraziare per ogni respiro che ci è dato fare, per istante che ci è dato vivere, per ogni persona che incontriamo sul nostro cammino.
    Grazie a te Giovanni che ce lo hai ricordato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: