Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Cambio di governo e sovraffollamento… di Domenico Papalia

sovraffollamento

Domenico Papalia, detenuto nel carcere di Badu e Carros, a Nuor,o ci ha inviato queste sue riflessioni per indicare come, al di là di vuote parole, col cambio del governo la situazione del sovraffollamento in carcere è andata peggiorando, piuttosto che migliorare. 

——————————————————————————–

C’è un detto in Calabria che recita: “Un porceu si insonna sempre a ghianda”. Il porco sogna sempre le ghiande. E così il carcerato parla sempre di carcere.

Con il governo Letta si stava iniziando a risolvere non certo il problema generale, ma le iniziativa della Ministra Cancellieri erano improntate ad un respiro a lungo termine di miglioramento e alleggerimento del sovraffollamento.

Con il Governo Renzi la situazione va a peggiorare e non si vedono iniziative che possano attenuare la situazione ed il detenuto si trova a scontare  pene aggiuntive che non esisto a definire torture vere e proprie.

Il 28 maggio scadono i termini per le sanzioni che la Corte Europea ci ha inflitto e il nuovo ministro della Giustizia Orlando anziché cercare di studiare provvedimenti per sopperire alle sanzioni ha pensato bene di andare alla Corte Europea con le promesse di quello che intende fare a parole e vendere fumo, sostenendo che già sono stati recuperati 9000 posti in più nelle carceri. Il ministro però non ha spiegato come ha recuperato questi posti. Vogliono sapere i cittadini come ha recuperato questi posti? Ha peggiorato la situazione, perché nelle celle singole sono state aggiunte una o due brande, e nelle celle da tre sono state aggiunte altre due o tre brande. In questo modo, peggiorando il sovraffollamento e incentivando altri ricorsi a Strasburgo, che poi le sanzioni ricadono sui cittadini onesti. Mentre sarebbe più giusto che i risarcimenti li pagassero i Dirigenti del DAP che tengono le carcere in questo stato. Io ho fatto il ricorso in questo senso e la Corte Europea mi ha chiesto la superficie della cella; cosa che ho già provveduto a mandare. Spero che molti altri detenuti che si trovano obbligati a vivere in celle promiscue con poco spazio, specie gli ergastolani, facciano ricorso e chiedano che sia giusto che paghino i dirigenti del DAP e non i cittadini con i loro contributi.

Un caro saluto per coloro che accedono al sito.

Nuoro 22-04-2014

Domenico Papalia

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Cambio di governo e sovraffollamento… di Domenico Papalia

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    L’Italia è questa, cambiano le figure ma non cambia il testo……….

  2. Giuseppina Zito in ha detto:

    Non si può cambiare, se non ci liberiamo di questi uomini , siamo bloccati …e per sbloccare ci vuole la forza di noi tutti , che non vedo è troppo viva , arde come un fuoco difficile da spegnere… agli italiani piace il calcio ecco dove l’intoppo
    ciao Domenico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: