Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

La dea Iside… di Alexandra

Iside

Alexei Ivanov -che ama firmarsi Alexandra, che era il nome di sua nonna- è un ergastolano russo che ci ha fatto conoscere -da qualche mese- il nostro Carmelo Musumeci.

Alexei è un personaggio molto particolare ed insolito.

Sembra un personaggio di qualche libro di Alexander Dumas… un ergastolano russo, con visioni poetiche fuse con teoremi logico matematici. 

Leggere i suoi scritti è come entrare in un labirinto dove dialoghi amicali si alternano a citazioni dall’ebraico, a riferimenti mitologici, a calcoli differenziali, a disamine sull’ergastolo.

Alexei sta cercando da temo di mettersi direttamente in contatto con Billa Gates per sottoporgli una serie di calcoli e progetti matematico-informatici da lui fatti.

Insomma un personaggio assolutamente fuori dagli schemi, per alcuni un po’ incomprensibile, per altri dotato di genialità.

Anche il testo che pubblico oggi l’ho dovuto in un certo senso “ritagliare” da uno scritto dove coesistevano dialoghi con Carmelo, riferimenti a Bill Gates, connessioni con l’alfabeto ebraico e il suo simbolismo.. e appunto queste sue riflessioni sulla Dea Iside.. che si concludono con le affermazioni che questa Dea Iside, darebbe sul tema ergastolo..

———————————————————————————-

Avevo letto le preghiere del lupo Zanna Blu alla Dea Luna (..).

Ti do un’informazione che conoscono pochi specialisti della storia antica. Gli egiziani del periodo predinastico -intorno all’anno 4000 a.c.- chiamavano la luna il pianeta della Dea Iside.

La Dea Iside fu particolare: l’unica al mondo, secondo la storia delle religioni, che vietava agli uomini di chiamarla “dea”, dicendo: “sono la scienziata”. Per questo gli uomini la chiamavano “Grande Maga”.

(…)

Non furono più gli uomini

vissuti nel regno dell’Isi,

ma popolavano terra da discendenza umana

gli esseri incontesi;

la maga più grande di tutte,

che ebbero prima vissute,

lei costruisce la nave,

in cui riuscita volare

da magico specchio protetta

di fronte la dea vecchia

per farla avvelenare

con bevanda mortale.

Da questa miscela la dea,

morendo si dice legenda,

si fa rigirare nel cielo

e, catturando vascello,

si fuge in vita passata

nel punto in cui fu rinata

la giovane, forte, spendente

da se, che morendo, si spente

ma stessa sostanza vitale

vascello si fa trascinare

verso la terra- in suo passato,

quando nemmeno non era nata

la razza umana (come probabile in teoria),

così causando la teofania…

Dalle lacrime grande maga,

cui destino per terra vaga,

come narra Legenda infatti,

qua e là gli uomini nati.

(…)

La Dea Luna di nome Isi,

o mi ascolti o mi uccidi

sono un lupo, un messaggero.

Non è un lamento, è una preghiera:

il mio scrittore mi ha liberato,

scrivendo racconto a me dedicato

il mio scrittore si è trasformato:

il sangue mio lui è diventato-

il sangue di ululo, il sangue di urlo

come un vento in me notturno!

il vento di sangue ha sua voce-

morire in gabbia è più atroce

l’invenzione degli umani:

soltanto un’ombra più presto rimane

da una persona che obligata

a vivere sempre, ma isolata

da una speranza – “la pena scontata”.

———————

E ancora c’è una curiosità. Possiamo ipotizzare la risposta divina:

“Oh umani, aprite gli occhi: dove c’è la vostra logica giudiziaria?

E’ stato scritto da voi stessi in codice penale- levare la libertà per punizione e non è stato scritto-

levare la speranza, ma se l’ergastolo contraddice al codice penale, si trasformando in un crimine che coinvolge in sé gli stessi giudici.

E’ assurdo!.

E come mai Marco Pannella, ad esempio, non si è accorto di questo?

E’ strano, come mai il grande Pannella non riesce a vedere la strada: chiedere alla Corte Costituzionale di eliminare l’ergastolo.

Referendum? Sì, sono d’accordo, ma in fondo è il dovere dei giudici da Corte Costituzionale vigilare gli errori legislativi anche  in codice penale, altrimenti a che serve la Costituzione, basata su principi della Giustizia, se uno dei principi è un crimine contenuto in codice penale?”.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: