Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

In attesa di un miglioramento… di Angelo Meneghetti

pesces

Angelo Meneghetti -detenuto a Padova- ci ha inviato queste sue riflessioni sulle ingiustizie che avvengono nella somministrazione della giustizia e la necessità di autentiche riforme.

—————————————————————————————————————

Si parla molto in questi giorni di una giustizia giusta. Sarà anche il caso dell’ex Presidente Berlusconi che, con una condanna definitiva a 4 anni, in televisione se ne parla tutti i giorni.

I problemi da risolvere di questo Paese sono tanti, e tutti i cittadini italiani sono in attesa di un miglioramento. Esiste un’enorme crisi. Non c’è lavoro, i piccoli artigiani dalla vergogna dei debiti si suicidano, tanti cittadini sono disoccupati perché non c’è lavoro e non arriva nessun aiuto dal Governo. I politici italiani non hanno ancora pensato a dimezzarsi il loro alto stipendio, ci sono delle giovani coppie che non hanno neanche un euro per comprare il latte in polvere da dare ai figli appena nati.

A volte mi chiedo: come fanno a guardarsi allo specchio certi politici e certi giudici, bisogna proprio dirlo. Dicono che l’Italia vigila il diritto e il garantismo, è l’unico Paese che ha tre gradi di giudizio: il processo di primo grado, il ricorso alla Corte d’Appello e alla suprema Corte di Cassazione. Tante belle parole si dicono in questo Paese, ma i nostri diritti di cittadini sono sempre violati, anche nelle aule di tribunale. Se esiste una giusta Giustizia non servirebbe l’appello o la Corte di Cassazione. Bisogna pensare che tante persone in questo Paese sono state condannate da innocenti e la loro innocenza è emersa dopo anni, dunque avevano sbagliato tutti i giudici dei tre gradi di giudizio.

E’ una cosa necessaria che in questo Paese per avere una giusta giustizia, venga fatta la separazione delle carriere dei Magistrati, per ottenere la garanzia di essere giudicati da un giudice terzo e imparziale che abbia una carriera diversa da quella del Pubblico Ministero che accusa. Va ricordato che quando dei giudici sbagliano, “che condannano un innocente”, loro non pagano mai il danno, perché dicono che ha sbagliato chi ha svolto le indagini, cioè le forse dell’ordine. Troppo comodo scaricare la colpa agli altri, dunque il giudice o il Magistrato che ha emesso il mandato di arresto come può non avere sbagliato? Bisogna dirlo; in tanti casi di persone condannate c’era un vero accanimento di certi Magistrati. In tanti casi per fare carriera, anche perché tutto quello che dice il Pubblico Ministero in un’aula di tribunale è oro colato per i giudici. Non esistono garanzie per la persona accusata. Certi avvocati pensano sempre di trovare una giusta giustizia nella corte d’Appello o in Cassazione, ma non è mai così. C’è da dire che la giustizia italiana così com’è non funziona, la maggior parte dei cittadini non ha garanzie, figuriamoci chi ha qualche precedente penale, che è destinato a farsi solo la galera, anche se è innocente. Qui in carcere sento dire da diversi detenuti che hanno subito delle condanne ingiuste, e  certi casi hanno preso la condanna da innocente e la colpa è dell’avvocato. Tanti non capiscono che la colpa non è dell’avvocato ma, di quei giudici  che fanno anche da Pubblici Ministeri. Tanti detenuti vivono con la speranza che alla fine ci sia un miglioramento nella giustizia e anche dentro il carcere, perché ora la situazione è veramente disastrosa. Se vogliamo vivere in un Paese civile dove esistono i diritti e le giuste garanzie, è ora di un miglioramento anche in Italia, da parte dei politici e dei giudici.

Angelo Meneghetti.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “In attesa di un miglioramento… di Angelo Meneghetti

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    Verrà mai quel giorno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: