Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Misteri d’amore… di Francesco Di Dio

colors

Francesco Di Dio – detenuto ad Opera- è un nuovo amico del Blog, emerso nel corso di questi mesi.

Lui ha scritto molte poesie.. in gran parte permeate di sentimento.

Recentemente ho pubblicato anche un suo testo non poetico, che merita assolutamente di essere letto (vai al link.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2013/07/07/comodo-il-carcere-di-francesco-di-dio/).

Oggi pubblico un’altra sua lirica poetica.

————————————————————-————-

MISTERI D’AMORE

Acerbo amore, albicocca spinosa, recinto di pulsanti passioni

Stiletto infisso nel cuore in agonia

Dimmi, infine, per quali tortuosi sentieri

Sei giunta alla mia anima?

Perché hai versato il sacro fuoco dell’amore sulle rocce gelide del mio stanco cammino?

Cosa t’indusse a bussare alla mia porta austera?

Con quali artifici hai superato l’alte e grigie mura che cingono il mio cuore?

Con quali malìe prim’ancora ch’approntassi la difesa l’espugnasti senza colpo ferire?

Taci, m’osservi e sorridi….

Come arma minacciosa levi l’indice contro il mio petto

e con un semplice bisbigli cancelli il mio destino incerto:

<<non temere, non t’amo per pietà del tuo dolore,

Ma sol perché nel tuo cuore posso versare tutto il mio amore>>.

Nel buio della mia notte torbida ho scorto l tuo sorriso

… adesso è sorta l’alba più radiosa.

Le mie idee sono impronte indelebili del mio cervello che si stampano  a fuoco nel cuore di chi mi ama.

E’ raro che tu possa mancarmi

Quando ciò accade sento tremenda la malinconia ad assalirmi.

Ogni secondo che scorre sulla lavagna del mio tempo s’ingigantisce a dismisura:

Tu scandisci il tempo della mia esistenza!

Mi sei mancata, amore mio, e quando ciò accade, sento terribile l’agonia dei pensieri più 

belli

Divenire insopportabile

Ma quando ci sei, la mia mente gode dei mille orgasmi perduti lasciando tramortita la

coscienza.

A te figlio mio che con la tua presenza scandisci il tempo della mia esistenza, l’augurio 

che il cammino della vita ti sia lieve.

Dal dì che sei venuto al mondo è la tua presenza a scandire il tempo della mia esistenza.

A mio figlio affinché sappia che ogni secondo che scorre è solo una piccola frazione del

mio amore per lui.

Il sole è sorto nella buia notte del mio cuore e ora l’alba più radiosa regna sovrana.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Misteri d’amore… di Francesco Di Dio

  1. Pina in ha detto:

    Sono toccanti mio caro Francesco , scoprire in te ciò che hai di più bello ,
    sono i tuoi versi che inondano non solo il tuo cuore , ma i cuori di ha saputo
    cogliere i tuoi messaggi …e con estrema sveltezza mostra a te gratitudine …
    e un grazie sincero ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: