Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Lo spreco dei soldi del popolo italiano… di Angelo Meneghetti

Sprescos

Il nostro Carmelo Musumeci -detenuto a Padova- ci invia il testo di un nuovo amico di Padova, Angelo Meneghetti.

Questo testo descrive come il malfunzionamento del sistema penitenziario.. comprensivo di sovraffollamento, recidie, sentenze di condanna della Corte di Strasburgo, processi da rifare, ecc… determina un intollerabile spreco di risorse.

————————————————————————-

Anche quest’anno, con l’avvicinarsi dell’estate, in Parlamento, a Roma, si discute della situazione delle carceri italiane, se dare amnistia o indulto; in risposta al tribunale di Strasburgo “C.E.D.U.”, il quale, con la sentenza Torregiani ha sanzionato pesantemente lo Stato italiano, con termine maggio 2014. 

L’Italia deve risarcire quei detenuti che hanno fatto ricorso contro la tortura subita nelle carceri italiane per via del sovraffollamento.

Ovviamente certi politici se la prendono comoda, non pensano a risolvere la situazione delle carceri che da diversi anni è disastrosa. Le carceri italiane non sono a norma di legge, sono illegali. C’è da dire che la maggioranza della popolazione italiana non sa della situazione delle carceri, ma bisogna informarli,  non con giri di parole solamente per acchiappare voti elettorali, ma per fargli presente che un detenuto in Italia costa 250 euro al giorno e sono soldi che paga tutta la popolazione. Anche le sanzioni che il tribunale di Strasburgo emette contro l’Italia, le paga sempre il popolo. I Parlamentari non si preoccupano di questo, neanche la maggioranza dei giudici, tanto a loro nessuno tocca un euro e sono pagati con i soldi del popolo.

La situazione delle carceri è veramente vergognosa. Poi, altra cosa vergognosa è che in Italia esistono due tipi di ergastolo: quello  normale e quello ostativo. Quello ostativo vuol dire che una persona non ha più la possibilità di uscire. Si è obbligati a rimanere in cella fino all’ultimo giorno della tua vita. Se si collabora con la giustizia riacquisti la libertà. Come si sa, in Italia certe collaborazioni sono fatte a tavolino; di verità processuale non ce n’è neanche l’ombra. Basti pensare alla strage di via D’Amelio, con la morte del magistrato Borsellino. Ultimamente è emerso il nuovo collaboratore Spatuzza, dunque processo da rifare e detenuti da risarcire per tutti questi anni trascorsi in carcere da innocenti. Come si sa, non ci sono problemi. Si fa nuovamente il processo, tanto chi paga è sempre il cittadino. Deve pagare il risarcimento a quelle persone che erano state condannate all’ergastolo ostativo, e in più tutte le spese processuali; in più anche il programma di protezione al cosiddetto collaboratore e ai suoi famigliari. 

Così funziona in Italia. Ma poi voi cittadini vi lamentate per quelle tasse da pagare -IMU, IRPEF, IVA- e tutto il resto, ma siete sempre quelli che dicono “bisogna buttare via le chiavi per chi si trova in carcere”. Vedete che le tasse da pagare sono niente al confronto delle spese quotidiane del sistema giudiziario e carcerario. Conviene tenere una persona in carcere a vita? Oggi la popolazione carceraria -“chi si ritrova rinchiuso in una cella”- supera le 66mila persone, che devono mangiare tutti i giorni, lavarsi, avere acqua calda e tutti i prodotti necessari per la pulizia della cella, senza contare tutte le spese delle guardie carcerarie… ma conviene?

Vanno ricordati anche quei condannati all’ergastolo ostativo da mantenere fino al’ultimo giorno della loro vita… ma conviene?

Sperando sempre che non esca un nuovo collaboratore di giustizia -“Spatuzza2”- e ricomincia la storia. Risarcire chi è stato condannato e rinchiuso per diversi anni da innocente, ricordandovi che siete sempre voi lavoratori che pagate di tasca vostra… ma conviene?

Aprite gli occhi e fatevi sentire anche voi. Oggi in Italia stanno chiudendo i piccoli ospedali e vogliono costruire nuove carceri sempre con i vostri soldi… ma conviene?

Angelo Meneghetti

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Lo spreco dei soldi del popolo italiano… di Angelo Meneghetti

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    Grande Angelo, ma se tu sapessi quanto è difficile aprire gli occhi alla gente, però ci si prova, ciao Angelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: