Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Un abbraccio forte a tutti i detenuti… da Francesca

Abbraccios

Mentre stavo condividendo materiale di vario genere su facebook, mi imbatto in una pagina dal titolo

“Un abbraccio forte a tutti i detenuti” (la trovate a questo link.. https://www.facebook.com/pages/Un-Abbraccio-Forte-a-Tutti-I-Detenuti/160944687290864?fref=ts).

Il titolo mi spinge a fare qualche domanda all’amministratrice di essa, che scopro essere la moglie di un detenuto.

Questa donna -Francesca- tre anni fa decise di creare una pagina su facebook, in modo che ex detenuti e loro famigliari possano darsi sostegno a vicenda. Francesca ha conosciuto e conosce tutto il calvario che deve vivere chi ha un proprio caro in carcere. Il calvario che sopporta chi vuole davvero bene e ama quel caro, e quindi per vederlo deve affrontare mille sacrifici. Viaggi interminabili di ore di treno, per strappare un colloquio, dopo ulteriori ore di fila dal mattino presto davanti al carcere.. e il colloquio poi, tra caos di gente, muri divisori, guardie pignole.

E poi.. la sofferenza emotiva, il senso di solitudine, il cuore con tanti lividi.. che si risvegliano ogni giorno e ogni notte.

Francesca ha voluto che tutte le persone che vivono le cose che vive lei, potessero condividere, farsi forza a vicenda, darsi un sostegno e “strapparsi” gocce di speranza.

Tutto il suo tempo libero, Francesca lo dedica a questo. Cerca di fare sentire ogni giorno a famigliari di detenuti, ed ex detenuti, la sua vicinanza.. cerca di incoraggiarli.. di regalare loro, almeno un momento di serenità.

Le ho chiesto di presentare anche sul Blog se stessa e la sua pagina. 

E lei mi ha inviato la lettera che adesso leggerete.

————————————————————————–

Cari fratelli e sorelle detenuti, scrivo in questo bellissimo Bloh, per dirvi che siete reclusi ma non esclusi.

Bene, mi presento, mi chiamo Francesca e sono la compagna fedele di un detenuto da quasi nove anni. Circa tre anni fa pensavo al mio amore lontano e mi è venuta un’idea fantastica. Quella di creare una pagina su facebook dal nome “un abbraccio forte a tutti i detenuti”. Questa pagina pian pianino è cresciuta ed oggi conta più di diecimila iscritti. Siamo tutti familiari di detenuti ed ex detenuti, ed io ne sono l’amministratrice e dedico il tempo libero a voi cari fratelli e alle vostre famiglie fuori, scrivendo ciò che accade nel carcere, descrivendo le pene che patite voi e i vostri cari famigliari e soprattutto i vostri figli che pagano senza nessuna colpa. Non passa giorno che non siete nei nostri pensieri, nelle nostre preghiere e nel nostro cuore. Voi non siete soli: siete lontani dal corpo, ma vicini nel nostro cuore in ogni singolo attimo di vita.

Nella pagina ci sono tante mogli come me, tante mamme, tanti figli di detenuti e insieme condividiamo il nostro dolore. Si dice che quando il dolore è condiviso si soffre meno ed io vi posso garantire che noi, anche se tramite un computer, ci sentiamo davvero confortati l’uno con l’altro. E’ questo spirito di fratellanza è bellissimo. Cerchiamo di farci compagnia attraverso delle parole che io scrivo. Cerchiamo di alleggerire un poco la nostra solitudine.

Sì cari fratelli, perché la vostra solitudine è anche la nostra. Sembriamo liberi, ma non lo siamo, perché il nostro cuore è con voi, dentro quelle celle fredde d’inverno e brucianti in estati. Siamo onorati di fare dei sacrifici per voi, almeno io lo sono. Non basta il sorriso di mio marito e quello di mia figlia per dimenticare tutta  questa sofferenza. Vedere mio marito seppure tra le mura di un carcere per me è gioia infinita. Mi dimentico tutto. Andrei in capo al mondo, pure a piedi, lo giuro!

La pena, però, dovrebbe essere perdono e non vendetta… vendetta su di voi che ogni giorno vedete calpestati i vostri diritti umani e vendetta su noi famiglie che veniamo trattate come maiali, ore ed ore di file fuori dal carcere, a volte senza nemmeno un riparo. Per non parlare del colloquio, quel cavolo di muro divisorio  che non ci permette di coltivare un minuto di rapporto umano e civile. I viaggi interminabili di ore e ore per vedere il nostro caro. Siamo condannati come voi. Siamo i famigliari dei detenuti. Siamo persone che affrontano disagi ogni giorno della nostra vita, e questo grazie allo Stato che invece di favorire il rapporto con le famiglie.. divide.. sì.. divide.. perché non tutti hanno la possibilità economica di affrontare viaggi. Non tutti possono permettersi il lusso di pagare un avvocato. Certe mogli campano  a stento e nessuno ci aiuta, se non la nostra dell’amore che ci spinge a fare anche i lavori più umili per stare vicino  e non fare mancare niente e a chi amiamo in carcere.

Detto questo, cari fratelli,  noi non abbassiamo la testa, ma camminiamo a testa alta. Sapete perché?? Perché nella vita tutti possiamo sbagliare, nessuno escluso e chi si crede di essere santo, scenda dal trono, perché i Santi stanno in cielo e non sulla terra. Tutti possono sbagliare, tutti. C’è solo chi ha la fortuna di essere furbo e fare le cose senza toccare un giorno di carcere. Ma a quello ci pensa Dio. Lui conosce ogni singola nostra azione e giudicherà tutti, i bravi e i cattivi e sicuramente ce ne stanno molti più fuori che dietro le carceri.

Vi mando un forte abbraccio da parte mia e di tutti gli iscritti della pagina. Ricordate, fratelli e sorelle, non siete soli fuori. Ci sono le vostre famiglie che vi aspettano. A braccia aperte e, comunque vadano le cosse, ci saranno sempre perché l’amore non conosce distante, sbarre e catene.

Con affetto, Francesca.

Ringrazio il Blog “Le Urla del Silenzio” che mi ha dato la possibilità di scrivere.  Grazie mille.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

13 pensieri su “Un abbraccio forte a tutti i detenuti… da Francesca

  1. Rita in ha detto:

    grande Francesca………………………………………..

  2. giovanni in ha detto:

    Hai avuto un’idea meravigliosa e te lo dice uno che ha passato 11 anni rinchiuso. Continua così con perseveranza e forza.

  3. francesca in ha detto:

    grazie amici!

  4. giulia in ha detto:

    bravissima,noi abbiamo coraggio e dignita da vendere…un bacio francy

  5. di bartolomeo andrea in ha detto:

    HO LETTO QUESTA LETTERA CON LE LACRIME CHE RIGAVANO IL MIO VISOE CON LA VISIONE DEL MIO GRANDE FIGLIO GIORGIO.GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO,SEI GRANDE

  6. valelellofiore in ha detto:

    ho letto questa lettere e bellissima!!! quando si ama una persona neanche la lontananza ho quelle maledette sbarre ti può separare!! io sono qui aspetto il mio amore sempre felice e col sorriso stampato al viso! xke questo sorriso cè lo solo grazie a lui!! e nonostante tutto lui e sempre il mio orgoglio!! francesca complimenti x la pagina e stupenda!! un bacio

  7. Alessandra lucini in ha detto:

    Ed io ti accarezzo il viso e ti dico, brava, coraggio…. mi piace soprattutto quel pezzo che ti trascrivo, lo penso anch’io
    Detto questo, cari fratelli, noi non abbassiamo la testa, ma camminiamo a testa alta. Sapete perché?? Perché nella vita tutti possiamo sbagliare, nessuno escluso e chi si crede di essere santo, scenda dal trono, perché i Santi stanno in cielo e non sulla terra. Tutti possono sbagliare, tutti. C’è solo chi ha la fortuna di essere furbo e fare le cose senza toccare un giorno di carcere. Ma a quello ci pensa Dio. Lui conosce ogni singola nostra azione e giudicherà tutti, i bravi e i cattivi e sicuramente ce ne stanno molti più fuori che dietro le carceri.
    Nessuno è santo e tutti possiamo sbagliare………….

  8. francesca in ha detto:

    grazie mille…ricordatevi amici che l’uomo non è il suo errore!vi aspetto numerosi nella pagina!una abbraccio forte a tutti i detenuti!

  9. elsa in ha detto:

    molta stima x te francy……….. con tutto quello che fai ci trasmetti la voglia di andare avanti, di affontare le paure,la forza di non mollare mai…… grazieee millee veramente

  10. Un saluto è un abbraccio forte forte a Tt i detenuti ma sopratutto al mio amico fratellone benito spero che esci presto sii piu forte di prima tvb

  11. rosa e maria in ha detto:

    condividiamo in pieno anke noi come tante famiglie cerchiamo di andare avanti non facendo mancare niente ai nostri figli facendo di tutto senza verogna e senza far pesare di piu il peso della condanna ai nostri mariti ……sei una donna piena di sentimenti e molto saggia ti stimiamo !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: