Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

La vera fede… ricordando Nicola Ranieri

Nicola Ranieri è un nostro amico detenuto morto nel settembre del  2011  ((in questo link.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2011/09/12/ciao-nicola/ troverete una breve sintesi degli ultimi dolorosi anni della sua vicenda umana).

speranzas

Dopo anni di carcere, Nicola ebbe diagnosticata una grave patologia, che, a quanto raccontava lo stesso Nicola, fu “curata” barbaramente. Ma sembra che anche la stesa patologia (qualunque cosa realmente fosse, perché  a certi livelli e in certe situazioni la confusione regna sovrana) sia stata “incentivata” dalle condizioni disumane del carcere. Alla fine venne scarcerato perché considerato ormai senza speranza. Gli ultimi giorni della sua vita li trascorse con la famiglia a Bari, la sua città natale.

Dopo la morte, la sorella Mina ha ricevuto dal carcere il suo computer. Nel quale ha trovato tantissimi suoi testi, che ha stampato e ci ha inviato.

Da quel momento, li stiamo pubblicando.. volta per volta.. in modo da continuare a ricordare il nostro amico.

—————————————————————————————————–

LA VERA FEDE

Dio anche se ti penso

non credo solo così

posso amarti 

capire 

forse perdonarti.

————

GRAZIE TRISTEZZA

Grande è questa Tristezza che

mi preme l’anima. Sei l’unica

mia ricchezza che mi è rimasta

con cui dividere queste giornate

vuote piene di malinconia.

Grazie Tristezza per la sensazione

che mi dai nel farmi sentire

ancora vivo capace di amare

soffrire pensare.

Grazie Tristezza di portarmi in

un mondo migliore nel farmi

sentire diverso da solo fra tanti.

Grazie Tristezza di esistere.

—————————————–

A DOMANI

Per sfuggire alla morte

nel silenzio della notte

l’immagine della morte

mi è amica.

Una fortuna vicina

che mi infonde coraggio

per smettere di morire.

Nell’ossessione della morte

c’è il conforto per uscire

dall’angoscia

dalla stanchezza dell’anima

per avvicinarmi alla vita.

———————————–

IO E TE

Non ti vedevo ma ti cercavo

ignoravo, ma sapevo della tua

esistenza.

La prima volta è come se ti

avessi riconosciuta,

è come se ci fossimo sempre

conosciuti.

Con uno sguardo e una forza

potente le nostre due anime

si sono formate in una

sola anima.

Cuore del mio cuore

respiro del mio respiro

in ogni posto e in ogni momento

io e te.

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “La vera fede… ricordando Nicola Ranieri

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    bellissimi i versi di Nicola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: