Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Il silenzio scrive i propri sentimenti… di Giovanni Zito

silenzio-nuvole

Di Giovanni Zito -detenuto a Carinola- troverete caterve di materiale in archivio. Negli anni è stato forse l’autore più prolifico.

A volte è molto ironico, altre molto malinconico, spesso surreale e simbolico.

E sa volare alto, come fa oggi con questo testo che è come una matrioska.

———————————————————————————————

Il silenzio scrive i propri sentimenti in ragione del peso dell’abitudine, attraverso il suo. Vorrei ma non posso. Anche se io sono vivo in una comoda anestesia dove nessun uomo sa niente di ciò che lascia, emergendo un coraggio di una maturità dell’anima.

Saper trasmettere questo Pathos scritto dal silenzio che misura tutte le cose, secondo misura. Quando solo l’occhio della vita  può dare la giusta lontananza. Anche perché diventa presbite. Scrivendo le piccole cose racconto spicchi di momenti, frammenti della vita.

Se poi li vuoi degustare uno per volta, scopri sempre un attimo diverso, il volto, in questo sogno, il magico momento dentro la scena comica o fragile, un sospetto ingiusto, oppure un sospetto giusto di un pezzo di colore. Guardandosi meglio, riconosci spigoli imprevisti di personalità, debolezze umane.

L’uomo, quest’uomo riconosce quel tocco di verità vissuta, o almeno osservata sicuramente, di un cieco che si finge di non vedere. Sembra il vento quando si insinua tra i capelli. Per un attimo tutto si confonde, perché oggi sicuramente le come ieri, scrivere con la punta della penna, in modo che si legga in punta di piedi, qui dove il campo di nessuno , usando il diserbante della responsabilità.

Non c’è tutta questa uguaglianza sociale, per chi vive sulle rive della distesa di sterpi. Trovi costantemente un ciglio di carenza, trovi l’ultimo anello della catena spezzata. Provo a spiaggiarmi nei deboli affanni. Nella vita si piglia chi ti somiglia, perché sono le somiglianze che creano simpatie. Tanto più qualcuno ci somiglia, tanto più ci attrae. E’ l’altra metà del cielo. Disegnando un pensiero che cammina, un’immagine accompagnata dalla mano, così cambia un passaggio della domanda. Lo faccio spesso dentro di me!

Da oltre vent’anni aspetto il mio tempo, travolgendo le forme sociologiche, quei numeri, quelle tabelle. Non c’è nulla di più arido quando si fa l’elenco del fine pena, aspettando il miracolo impossibile. Quell’aggressione che procura lo strano disagio. Scopri così che anche questi luoghi dell’anima sono silenziosi, contaminabili, perché si fanno certe escursioni tra la perdita d’innocenza dell’avatar dell’uomo.

Certo non è così. Semplice uscire dal cliché dello smocking, dall’approccio ingessato, svegliando questo festival  della mente, prendendo forma senza nome. Senza passato. Un tipico week end invernale, misterioso. Questa innata nostalgia che scompare sulla superficie, dove la terra rimane solo un sogno sognato su questo universale mondo di cui faccio parte, arrivando nel cuore di nessuno.

La musica ondeggia nella mia cella, portandomi piccoli sprazzi di euforia, facendo scalpitare l’irrequietezza della sensualità, perché sono segreti da coltivare nelle mani di una notte o forse dell’uomo senza giorno. Il silenzio serpeggiante si deve affrontare  con razionalità, anche se qualche volta cerco di barare, non avendo più un orologio da consultare. Il carcere toglie quelle ore, ti strappa ogni ricordo, cancella attimo dopo attimo ciò che rimane del tuo silenzio.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Il silenzio scrive i propri sentimenti… di Giovanni Zito

  1. Mariuccia Scarpino in ha detto:

    …è proprio così il silenzio scrive , cancella e riscrive i propri sentimenti . Questo testo è per me di profonda bellezza…leggendolo ha coinvolto emotivamente in me vari sentimenti anche i più contrastanti facendoli però fluttuare all’unisono… Grazie .

  2. pina in ha detto:

    Eccoti arrivi sempre col tuo profumo dolcificato dal tuo essere , perché tutto quel che emani e creato dalle tue mani. La penna che ti accompagna ,il foglio che hai d’avanti, sembra un tappeto di un colore che sa di prato , e non ci può essere un prato nudo , se non vengono fuori tanti fiori .
    Ed ecco il tuo tocco , ogni parola e un fiore che anima il tuo tappeto e chi ti legge , sente è avverte il tuo profumo. Lo vedi !! Che nel tuo silenzio e nel tuo dolore che è anche il mio , che ama i prati in fiore , ma senza forzarli escono spontanei grazie a madre natura .
    Quanto vorrei che tutto questo cambiasse , e il tuo scritto venisse letto dal cuore dell’universo , per poi agire , e invertire il tutto , in una pene che abbia fine .
    Non occorre restare imprigionato , ma occorre un intesa condividendo , ( PACE E AMORE ), chiudendo queste orrende prigioni …
    Ieri scrivevo….
    Scende silenziosamente senza infastidirti .
    Eppure se siamo stati attenti tutta la giornata era davanti .
    Gli alberi sono testimoni .
    Gli uccelli sono testimoni
    Il prato è testimone
    I fiori e tutti coloro che ci abitano sono testimoni .
    I villaggi e le cupole delle chiese sono testimoni .
    Così che le campane suonano per annunciarlo .
    Tutti lo vediamo e siamo testimoni
    Così lo vediamo scendere e oscura la terra.
    Ma se siamo stati attenti nel riconoscerlo , lo vedremo acceso
    tutta la notte nel nostro cuore e nei nostri sorrisi.

    P:Z.
    Te la invio di cuore , la migliore parte di me , un piccolo fiore per rallegrare la tua vita , la tua stanza
    il tuo scorrere con essa , il tempo.
    Il tuo silenzio arriva e mi sveglia , e il tuo profumo si diffonde .
    Grazie Giovanni …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: