Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Lettera di Sebastiano Milazzo a Nicola Cosentino

cosentino

Pubblico oggi una lettera del nostro Sebastiano Milazzo -detenuto a Carinola- rivolta all’onorevole Nicola Cosentino, da poco finito in carcere, con il venir meno della “immunità” che gli garantiva la funzione parlamentare.

Checché se ne pensi delle sue responsabilità e delle sue colpe, davanti all’esperienza del carcere, dobbiamo sapere guardare l’uomo, avere quel senso di comprensione verso chi cade.. comprensione che non è perdonismo, ma la capacità di non accanirsi con disprezzo verso l’essere umano quando è piegato. Sapere vedere in chi è messo nel girone dei “cattivi”, la dimensione umana.

—————————————————

Egregio On.le Nicola Cosentino

Le premetto che ritengo il suo arresto un atto di barbarie giudiziaria e capisco quanto siano sentite le sue parole riportate dal Corriere della Sera di venerdì 15 marzo 2013: “il dolore e l’angoscia che mi accompagnano in queste ore sono amplificati dal pensiero a mia moglie e ai miei figli”.

Le premetto anche che, con 25 anni di pena scontata sulle spalle, il carcere non lo auguro a nessuno, ma devo dire, andando contro i miei principi, che arresti di gente del suo calibro politico dovrebbero verificarsi più spesso, in tal caso vi sarebbe più coscienza su come regolare la Giustizia.

Non me ne voglia per questo, ricevo conferma di questa mia convinzione leggendo l’invito, riportato dal Corriere della Sera del 23 marzo, che lei fa al suo collega di partito, quando gli dice: “E tu perché non presenti una proposta di legge per abolire quell’obbrobrio che è il fine pena mai? Che senso ha l’ergastolo, come si concilia con l’articolo 27 della costituzione, sulla rieducazione del condannato? Dopo aver scontato 25-30 anni qui dentro, gli uomini sono diversi, cos’altro dovrebbero scontare? Lo farò al più presto, lo assicura il suo amico Compagno, chiederò a Manconi di firmarlo con me”.

Anche se constatando l’umiliazione del carcere, le fa onore questa sua riflessione sull’ergastolo, come le fa onore trasmetterla ai suoi amici, i quali magari erano convinti, come molti di loro vanno sostenendo in giro, che l’ergastolo è solo virtuale e le fa onore l’invito fatto ai suoi amici ad intraprendere battaglie sulle carceri, come fanno i radicali.

Come sono diverse queste sue parole da quelle pronunziate, da ministro della Giustizia, dal suo “amico” Alfano, il quale da segretario del Partito della libertà ha detto tempo fa che: “Alcune categorie di autori di reati non si dovevano fare illusioni perché sarebbero stati fatti morire in carcere”. Lo ha fatto per racimolare qualche consenso in più, ma mi chiedo cosa avrebbe detto, se al posto di segretario del Partito della Libertà, fosse stato segretario del Partito delle Forche.

Il suo “segretario” Alfano (ma non solo lui nel suo partito la pensa così), che ancora non ha alcuna cognizione di come ha ridotto le carceri di questo sfortunato Paese, non ha misurato la violenza che c’era in quelle sue parole, se avesse provato la detenzione non le avrebbe pronunziate, perché solo chi ne conosce la sofferenza può avere coscienza che la libertà è un valore da difendere sempre nell’interesse di tutti e non quando ci tocca personalmente.

Colgo l’occasione per inviarle il mio libro di riflessioni sul carcere dal titolo “Aereo Paradosso” che potrà leggere adesso che il tempo non le manca. È un libro che potrà consigliare di leggere ai suoi amici che vengono a trovarlo e vogliono vedere il carcere con gli occhi di chi il carcere lo vive da vent’anni.

Le auguro di poter presto riacquistare la libertà a ricongiungersi con i suoi affetti.

Cordiali saluti

Sebastiano Milazzo

C. di R. via S. Biagio 6

81030 Carinola

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Lettera di Sebastiano Milazzo a Nicola Cosentino

  1. Alessandra lucini in ha detto:

    Bravissimo Sebastiano, coraggioso e bravo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: