Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Donna misteriosa… ricordando Nicola Ranieri

donna-misteriosa

Continuano le pubblicazioni con le quali stiamo ricordando, Nicola Ranieri, il nostro amico speciale, morto a settembre del 2011.

La sorella Mina, alcuni mesi fa, ci ha inviato una grande raccolta di testi di Nicola. Testi presente nel suo computer, che il carcere ha inviato alla famiglia.

Il 15 settembre ho pubblicato il primo testo di quel materiale. Se andate al link relativo.. https://urladalsilenzio.wordpress.com/2012/12/15/anima-ribelle-ricordando-nicola-ranieri/troverete anche una breve sintesi della drammatica vicenda di Nicola Ranieri. Vi invito a leggerlo.

Ci ha fatto un grande dono Mina. Il materiale è tanto, e sarà l’occasione per potere ricordare il nostro amico Nicola per molto tempo ancora.

Il testo di oggi..  “Donna misteriosa”.. è davvero un grande testo d’amore.

————————————

DONNA MISTERIOSA

“Senza te fra le braccia, sento il vuoto nella mia anima”.

Mi ritrovo a cercare il tuo viso nella mia immagine: so che è impossibile, ma non posso farne a meno. La mia ricerca è un’impresa interminabile, destinata (d’altronde se ci penso dove mi trovo oggi), sicuramente al fallimento.

Noi avevamo parlato di ciò che sarebbe accaduto se le circostanze ci avessero separati, ma, come vedi, donna misteriosa, la promessa non posso mantenerla. Mi spiace, donna, ma puoi stare sicura che non ne ho un’altra per sostituirti, anche se non ti nascondo che il desiderio in me mi divora e cresce costantemente. Le parola che ci abbiamo sussurrato quella notte prima del mio arresto erano follia, e me ne sarei dovuto accorgere allora. Tu, soltanto tu, sei l’unica cosa che non ho goduto sino in fondo, ma ti ringrazio di avermi amato per l’uomo che sono stato.

Sono contento che sono riuscito a farmi lasciare da te, non volevi lasciarmi, so che hai pianto per me, ma i veri uomini non vivono nell’egoismo, ma nell’amore per il prossimo.

Cara donna misteriosa,

sono passati 8 anni e come vedi non ti ho dimenticata.

Adesso la mia vita scorre come l’acqua di un ruscello.

Respiro, mangio e dormo come sempre, ma in me stanno scomparendo i sentimenti, ho paura di amare perché d’altronde non ne ho il diritto. Poi, se ci penso, non ho nessuna da corteggiare. Continuo a volare con i pensieri, come i massaggi che ti scrivo, sperando un giorno tu li possa leggere per capirmi e capire. Non so dove sto andando in questo percorso detentivo, né se uscirò vivo (speriamo!!!).

Puoi perdonarmi?
Non mi faccio capace di essere così resistente agli urti che incontro quotidianamente, ma ringraziarmi di non averti legata a questa mia agonia. Ti vedevo mensilmente, e pensavo in me, quale colpa hai avuto tu, per soffrire colpe che non ti appartengono. Ogni notte non facevo altro che pensarti e amarti, desiderarti e soffrire. Ma avevo in me un senso di colpa, una colpa forse tutta mia, quando tutto ciò è diventato visibile davanti ai miei occhi ho deciso di farmi forza e con dolore quel giorno al colloquio ti ho lasciata.

Piangevi e non ti facevi capace. So benissimo che mi amavi alla follia, che la tua gelosia per me non conosceva confini. Ma oggi che sono venuto a conoscenza che nella tua vita hai trovato un brav’uomo, sono felice e, nel mio piccolo, realizzato. Non posso amare una donna che posso vedere e non avere. Non sono egoista, ma altruista. Nel mi cuore sapevo benissimo che la mia vita non sarebbe stata sempre la stessa. Ogni volta che ti ricordo, continuo a sentire la nostra ultima conversazione. In questo luogo l’affetto femminile è fondamentale. Tutto ciò lo noto quando vado a scuola. Noto nei miei amici di sventura che, quando vedono una figura femminile, basta che respiri per diventare degli uomini fragili. Forse non hanno avuto le mie opportunità, le mie occasioni, non sono stati corteggiati come e vanitosi come me. Chissà se un giorno diventassi come loro, ma credo che non lo diventerò mai, essendo quello che hai conosciuto.

Adesso, però, con lo sguardo fisso al futuro, devo andare per la mia strada, non posso permettermi di pensarti, e neanche di amarti, non ci sono fuori, per cui  non sono libero, devo dedicarmi alla realtà che mi circonda e in lei trovare uno sbocco di ossigeno per vivere, perché quello che più conta che io vivo, il resto non posso pensarlo e neanche immaginarlo. In questi otto anni ho perso già troppo dalla vita. L’unico amore mio vero è mia madre, credo solo in lei come donna e come amore indivisibile.

Tu sei la donna misteriosa entrata di prepotenza nella mia vita, ma delusa e frenata dal destino. Nel mio cuore sapevo che la mia vita non sarebbe stata la stessa, mentre tu ignoravi cosa ti stava davanti. Amami come ho saputo rispettarti, amami come ho saputo proteggerti, amami come ho saputo amarti, amami come ho saputo darti la libertà, amami perché non sono mai stato geloso di te, amami perché mi fidavo di te, amami perché ero un duro e nella durezza sono stato un grande.

Non seguirmi in questa tortura psicologica.

Ciao donna misteriosa, non metto il tuo nome perché ti rispetto e desidero tramite il sito fartelo sapere.

Tuo “alias” PALANCHETTO.

Nicola Ranieri

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Donna misteriosa… ricordando Nicola Ranieri

  1. Pina in ha detto:

    TUTTE LE VOLTE CHE ESCE QUALCOSA DI NICOLA , MI VENGONO TRISTI PENSIERI , SO CHE NON CE , MA LA PRESENZA E SOLO NEI RICORDI. UN GIOVANE CHE HA LOTTATO FINO ALLA FINE , LASCIANDO QUALCOSA DI SUO NEI SUOI SCRITTI , PARLANO DI LUI E SEMPRE PER LUI RINNOVO I MIE SALUTI PER LA FAMIGLIA CHE SENTO OGNI TANTO AL TELF …IL CUORE MI STRIGE E PIANGE …
    SPERO CHE SENTA TUTTO QUESTO CALORE PER LUI , PERCHE’ LA VITA NON FINISCE COSI …LA VITA CONTINUA , E TUTTO UN MISTERO …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: