Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

La persona chiave della mia vita.. di Antonio Gallea

Abbiamo già pubblicato, nel corso del tempo, due pezzi di Antonio Gallea, detenuto (da 23 anni) nel carcere di Secondigliano.

Come per i primi due pezzi, anche questo testo ci giunge tramite la nostra luminosa Monica Finardi.

Si tratta.. semplicemente.. di una meravigliosa… lettera d’amore.

———————————

Non si può dire che ci possa essere nella vita una persona più importante della madre. Í motivi sono ovvi . E’ stata la persona che dal cielo mi ha portato in terra. lo vaglio parlare invece della persona che da terra mi parta ín cieÍo tutte le volte che la penso… la persona che è stata capace di cambiare il mio modo
di pensare. C’è soltanto una casa che nella vita ci rende completamente diversi, e quella cosa e l’amore.

Lei ha voluto dedicarsi a me con tutta se stessa senza
pretendere niente in cambio. Mi ha fatta riflettere sul senso e il valore che la vita può avere, ho capito che non bisogna essere materialisti, e che le cose più importanti per la vita non si possono comprare. Mi ha insegnato a trovare la vera trasgressione nelle cose semplici e, da povero che ero, sono diventato  ricco più di un re…

Vedevo spesso questa persana, ma mai avevo pensato qualcosa di interessante nei suoí confronti. Aveva modi garbati e vestiva in maniera ordinata, semplice, spesso indossava un tailleur, gonna grigia e giacca blu sopra una camicia bianca, che le faceva assumere un aspetta da hostess, non lasciava trasparire niente. Proveniva da una famiglia di ceto medio, bene istruita, propensa al lavoro, sempre disponibile per la crescita della comunità.  Il suo tempo libero era di tutti, con un senso civico non comune,sempre pronta a

spendere una parola di bene e di conforto per le persone che vivevano in disagio. Per i suoi principi e le sue virtù si distingueva da tutte le altre, sapeva quali erano i valori della vita. Mi faceva riflettere molto.

Cosi per caso una mattina è caduto il velo dai miei occhi e le si posarono addosso, mi è apparsa completamente diversa. Donna di mezz’età, carina, capelli lisci e biondi a caschettoo che le cadevano sulle guance roses, scoppiava di salute. I suoi occhi grandi erano due laghi gemelli che riflettevano il colore del cielo
cangiante. Due labbra come petali di rosa aprivano un sorriso gentile. Il suo  volto era come tenuto tra due mani, che le davano un’aria particolare da ragazza giovane, il collo proporzionato tirava al petto due colline bellissime… le sue mani ben fatte ne grandi e ne piccole erano calde, la sua pelle morbida come seta, profumava di pesca selvatica… due colonne d’avorio tornite ben
piantate reggevano orgogliosamente il passaporto per il paradiso… ai miei occhi si presentò come la primavera… colori e profumi inebriarono i sensi e, nell’estasi della contemplazione dei suoi meandri, smarriva il mio cammino, non potevo più procedere da solo. lei se ne accorse del mio nuovo modo di guardarla e, capi subito di avere innescato qualcosa che prima o poi sarebbe
esploso.

Forse perché anche in lei, sotto le ceneri di un precedente amore,
covavano ancora scintille di desiderio che si trasformarono in fiamme e ci travolsero inevitabilmente alla prima occasione. Era bella davvero, ma, farse, più di tutto è stato quel senso di discrezione con cui mostrava un indescrivibile fascino femminile a farmi innamorare di lei. Era una combattente instancabile.
La sua fede e la sua pazienza mi davano forza e coraggio, era lo scudo
interiore con cui paravo tutti i colpi che la vita inferiva.

Con lei nel cuore potevo sfidare il mondo, e questo più di tutto mi spaventava. Ho lottato con tutte le forze contro la crudeltà del destino, a volte inevitabile, (qualcuno aveva
gíà scritto), doveva essere lei a salvare la mia anima. Di lei mi ricordo che una volta mi disse: ” non sarai più solo in questa vita sotto questo cielo…”

E’ stata una promessa, una promessa vera che mi ha cambiato il pensiero sulla vita.

Se adesso sono qui a scrivere di lei… è soltanto perché ha saputo darmi la giusta carica per capire me stesso e dirle grazie per tutto questo, il cambiamento è tuo.

Antanio Gallea

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “La persona chiave della mia vita.. di Antonio Gallea

  1. icittadiniprimaditutto in ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Monica F. in ha detto:

    Carissimo Antonio, sai già come la penso su come scrivi, sei bravissimo e i sentimenti che fai passare nelle tue parole mi colpiscono sempre. un grande abbraccio carico di affetto dalla tua amica di penna…..

  3. Pina in ha detto:

    caro Antonio ,la tua semplice e ricca lettere , per dare messaggi , di una persona cosi tanto cara ,non solo di ha insegnato a vedere , ma ti ha nutrito, di tutto quel calore che è rimasto in te, per questo riesci a dare le emozioni , per chi si è trovato oggi a leggere , questa splendida lettera…
    Lei e in te e tu sei in lei e insieme procedete a passo lento , senza fretta , sai che meraviglia sentire il suo profumo inconfondibile che vi avvolge entrambi …Non ti lascia , ma lei e la accanto a te per sempre.
    Dai e vai avanti , quel che hai di da sostegno e d’è di grande aiuto ….ciao Antonio 😉

  4. rossana in ha detto:

    ciao Antonio, la tua splendida lettera l’hai scritta con la penna dell’anima, trasuda amore, riconoscenza e rispetto in ogni rigo e in ogni rigo c’è la forza e il coraggio che solo lei ha saputo infonderti con fede e pazienza nel tempo.. complimenti per le belle cose che hai condiviso con noi tutti del blog.. 🙂 a presto ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: