Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Da Spoleto all’inferno di Badu e Carros, di Domenico Papalia

Oggi inseriamo una delle tante lettere che ci stanno giungendo dagli ergastolani  della sezione AS1 di Spoleto  recentemente sparpagliati in giro per l’Italia.  Vale la pena ricordare che la loro “deportazione”  è avvenuta senza nessuna considerazione per quello che avevano costruito  a Spoleto, in barba alla rieducazione, ai rapporti familiari, agli impegni scolastici e a tutto quello di cui ci vantiamo di garantire all’interno dell’Ordinamento Penitenziario. Ma può uno Stato civile punire delle persone perchè violano la legge e poi essere egli stesso nell’assoluta illegalità? Si possono punire i detenuti perchè non osservano l’Ordinamento e poi violare sistematicamente e impunemente le  stesse Leggi?

Quando qualcuno dice “La legalità prima di pretenderla bisogna darla” è forse esagerato??

La lettera di  Domenico Papalia, anno di nascita 1945, con 35 anni di detenzione alle spalle, nella sua semplicità è emblematicamente drammatica… Eccola:

NUORO,13/08/2012

Sono Domenico Papalia, uno degli ergastolani mandati via da Spoleto e finito a Nuoro in una cella di 6 persone senza la minima possibilità di movimento. Dopo 35 anni di detenzione sono ritornato indietro con una forte regressione trattamentale.

Le sarò grato  se può segnalare a qualche parlamentare che è in contatto con lei, e sensibile alla situazione carceraria,se vorrà venire a visitare la sezione AS1 di Nuoro, che è proprio scandaloso che ergastolani detenuti da 20/30 siano tenuti in queste condizioni.

La prego di scusarmi per il disturbo e la ringrazio per il suo intento e sensibilità e che Dio la benedica sempre.

Cordialità

                         Domenico Papalia

About these ads

Navigazione ad articolo singolo

9 pensieri su “Da Spoleto all’inferno di Badu e Carros, di Domenico Papalia

  1. libertà in ha detto:

    Per chi volesse scrivere, anche solo per solidarietà, a Domenico Papalia questo è l’indirizzo: VIA BADU E CARROS 1 08100 NUORO

  2. icittadiniprimaditutto in ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Pina in ha detto:

    PARLARE ……DATA L’OTTUSITA’ PERCHE’ E DI QUESTO CHE BISOGNA E SI DEVE MIRARE A STURARE LE MENTI INTASATE CHE NON SENTONO E NON AVVERTONO IL DOLORE CHE ESSI CREANO ;(((((((((((
    LAVORIAMO PER QUESTO, CONSAPEVOLI DI QUESTO GRANDE DANNO E DOLORE … AFFLITTO E AFFLIGGENTE ……..Pina una sturata e quindi avverto il dolore …

  4. giuseppe in ha detto:

    Caro Domenico,comprendo molto bene ciò che vuoi dire,ritengo però doveroso fare una riflessione sull argomento ……..Ritengo che tutti voi dovreste ribellarvi in prima persona,cosi come sta facendo l amico CARMELO MUSUMECI,dovete rivendicare con forza ogni vostro diritto,sappiamo che l ordinamento penitenziario prevede la cella singola per i detenuti in regime di AS1,quindi è palese che stanno violando una legge……CARMELO STA LOTTANDO PER RISTABILIRE LEGALITà,CARMELO STA SOFFRENDO IN CELLA DI ISOLAMENTO,PER RIVENDICARE UN DIRITTO DI TUTTI VOI,CARMELO é STATO DEFERITO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA, CARMELO é STATO SOTTOPOSTO A CONSIGLIO DI DISCIPLINA,CON CONTESTUALE PUNIZIONE,CHE COME SAPPIAMO MOLTO BENE INFLUIRà IN MANIERA NEGATIVA SUL SUO PERCORSO DI VITA CARCERARIA…………VOGLIO DIRE CHE LA VOSTRA SOFFERENZA DEVE ESSERE RISPETTATA,E NN SI PUò RIMANERE INERMI DI FRONTE AGLI ABUSI………..NOI DA FUORI POSSIAMO RILEVARE LA VOSTRA PRESA DI POSIZIONE QUALORA VOI VI IMPEGNATE IN PRIMA PERSONA A METTERE IN “PERICOLO” LA VOSTRA STESSA PERSONA,COSI COME STA FACENDO CARMELO MUSUMECI………..NATURALMENTE LA MIA è SOLO UNA RIFLESSIONE BASATA SU UNA CONOSCENZA RELATIVAMENTE MINIMA(RISPETTO A VOI) DEL SISTEMA CARCERARIO…………..MA CREDO CHE APPOGGIARE QUESTA VOSTRA GIUSTA ESTERNAZIONE,DEBBA RAPPRESENTARE UN ATTO LEGALE,ATTRAVERSO UNA SERIA PRESA DI POSIZIONE VOSTRA, IN PRIMA PERSONA………………TI SALUTO CON UN ABBRACCIO!

  5. Alessandra lucini in ha detto:

    Io davvero sono scandalizzata e amareggiata, non trovo davvero parole per manifestare la rabbia che sento di fronte a questi soprusi.

  6. francesca in ha detto:

    Non risponde nessuno? mah….

  7. alfrhaed in ha detto:

    Francesca non è che non ti si voleva rispondere, ma solo da poco ho visto il tuo commento e l’ho “sbloccato”. Alcune volte il sistema wordpress blocca alcuni commenti, ma quando accade poi li sblocco. Credo che Domenico Papalia sia ancora a Nuoro. Ti giro via email il suo indirizzo.

    • francesca in ha detto:

      Grazie Alfrhaed, la mia email è : frade5@virgilio.it….
      Una mia amica mi ha regalato un libro bellissimo scritto da un detenuto , il titolo è Gli uomini ombra ….stupendo !!!!! Pensa che io non sapevo niente sull’ergastolo ostativo….ciao e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 214 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: