Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Un pasticcere a Catanzaro- ricette di Fabio Valenti

Dal carcere di Catanzaro..

Il nostro pasticcere di fiducia, Fabio Valenti.

Valoroso..:-).. amico che abbiamo incontrato quest’anno, artista della cucina, che non si stanca mai di condividere le sue ricette -e, si spera, presto anche i suoi dolci- con gli altri.

Buona cucina.. e buon dolce..

————————————————-

TARTE TATIN ALL’ANANAS

Ingredienti:

-Sette fette di ananas sciroppate (oppure uno piccolo fresco eliminata la buccia e il torsolo centrale e tagliatelo a fette spesse di mezzo centimetro),

-7 ciliegia sciroppate o condite,

-250 g. di pasta sfoglia fresca o surgelata,

60 g. di burro,

120 g. di zucchero.

Procedimento:

1- Versate, dentro una teglia da 28 cm di diametro, lo zucchero e il burro tagliato a dadini. Trasferite la teglia sul gas a fiamma dolce e fate caramellare lo zucchero. Togliete subito dopo che avrà preso un leggero colore ambrato.

2- Dopo avere fatto raffreddare la teglia col caramello, sistemateci dentro le 7 fette di ananas. Disponete sul vostro tavolo da lavoro la pasta sfoglia, assicuratevi che sia abbastanza stesa per potere coprire il fondo della teglia. Bucherellate la pasta con l’aiuto di una forchetta e poi la trasferite dentro la teglia poggiandola sopra le fette di ananas. La pasta in eccesso ripiegatela verso l’interno tra il bordo della stessa teglia e l’ananas, in modo da formare un cordoncino di pasta. 

3- Infornate in un forno già caldo, a 190° per 30-35 minuti

A cottura ultimata passate la lama del coltello lungo tutto il bordo della torta. Rovesciatela su un piatto da portata e aspettate cinque minuti prima di sollevare e togliere la teglia. Guarnite disponendo al centro di ogni fetta di ananas una ciliegia e, se vi piace, anche qualche fogliolina di menta.

P.S.: rispetto alla torta Tatin alle pere, che è una ricetta molto semplice, questa è più veloce da fare e anche più buona. Servitela accompagnata da crema inglese.

——————————————

IL MIO STRUDEL DI PASTA SFOGLIA

(vale la pena provare!)

Ingredienti:

-250 g. di pasta sfoglia fresca o surgelata,

-3 mele,

-2 cucchiai di zucchero,

-2 cucchiai di marmellata di albicocca o di arancia,

-2-3 biscotti ridotti in polvere,

-la buccia grattugiata di mezzo limone,

-latte Q/B per pennellare il dolce,

-facoltativo.. uvetta passa, pinoli e un pizzico di cannella.

Procedimento:

1- Lavate e sbucciate le mele, dividetele in quattro e tagliata il torsolo con i semi, tagliate a fette sottili le mele, ponetele in una ciotola, aggiungete una cucchiaiata di zucchero, la cannella e la buccia di limone e, se vi piace, anche l’uvetta passa (tenuta precedentemente in ammollo con acqua tiepida) e i pinoli. Amalgamate il tutto.

2- Infarinate il tavolo da lavoro, stendete la pasta sfoglia possibilmente non troppo sottile (2-3 mill.) e a forma rettangolare. Al centro della pasta spalmate i due cucchiai di marmellata, sopra cospargeteci i biscotti ridotti in polvere e poi poneteli sopra il ripieno di mele e cospargete con il secondo cucchiaio di zucchero.

3- Inumidite con l’aiuto di un pennello il latte lungo il bordo libero della pasta. Chiudete lo strudel come un saccottino, iniziando dal lato più lungo e sovrapponete i due lati di pasta, facendo un po’ di pressione con le mani, in modo da saldarli.  Poi chiudete e piegate i lati più corti. Con un coltello incidete la pasta, facendo 2-3 tagli sopra lo strudel. Pennellate con il latte tutta la superficie dello strudel. Infornate a forno già caldo a 200° per i primi 10 minuti, poi impastate il forno a 180°  per altri 30 minuti circa, fino a quando il dolce avrà un bel colorito dorato. Cospargete di zucchero a velo e consumatelo tiepido.

P.S.: Un piccolo trucco quando si realizza un dolce con pasta sfoglia é: prima di infornarlo, lasciatelo 10 minuti in frigo e  poi lo mettete nel forno. In questo modo la pasta sfoglia gonfierà meglio in cottura e sarà più croccante. Una cosa da non fare è pennellare la superficie del dolce con il tuorlo.

—————————————————————-

PICCOLE SFOGLIE CON PESCHE SCIROPPATE E PISTACCHIO

(Deliziose!)

Ingredienti:

-500 g. di pasta sfoglia fresca o surgelata,

-Pesche scriroppate Q.B.

-2 cucchiai di pistacchi sbucciati e ridotti in polvere,

-zucchero,

-latte Q.B.

Procedimento:

1- Stendete la pasta sfoglia sul vostro piano da lavoro (3 mm circa). Ricavate dalla pasta dei rombi, oppure (per fare prima) utilizzate un tagliapasta in metallo rotondo o quadrato della grandezza di 10-12 cm di diametro e ricavata tanti strati di pasta.

2- Tagliate le pesche a pezzetti non troppo piccoli e lasciateli asciugare sulla carta assorbente, sbollentateli, pelateli e riduceteli in polvere. Mettete le pesche in una ciotola e aggiungete i pistacchi.

3- Distribuite al centro di una porzione di pasta alcuni pezzi di pesca, lasciando libero mezzo centimetro di bordo tutto intorno, che spennellerete con un poco di latte, coprite con il secondo disco (o rombo o quadrato- a seconda di come avete scelto di tagliare la pasta) e continuate così fino a completarli tutti. Ne usciranno fuori 5-6 sfogli. Con la punta di un coltellino  affilato incidete la superficie delle sfoglie.. 2-3 incisioni per ogni sfoglia. Pennellatele con il latte e cospargete con un po’ di zucchero. Infornate a forno già caldo, a 200° per 15 minuti circa, finché le sfoglie saranno gonfie e ben dorate. Servitele tiepide.

About these ads

Single Post Navigation

8 thoughts on “Un pasticcere a Catanzaro- ricette di Fabio Valenti

  1. CARO AMICO , SONO SEMPRE IO PRONTA A VEDERE CHE PORTI QUESTO MESE ……NUOVE RICETTE , PER UN NUOVO MENU’ D’ESTATE , SI SA TRA PARENTI E AMICI ….BISOGNA PREPARARE , RICETTE GUSTOSE E’ APPETIBILI ….FA CALDO E UN DOLCE COME LO STRUDEL E ALTRI FRUTTI FRESCHI , PER E UN GIOCO DIVERTENTE …DIVERTIAMOCI A PREPARARLE ….
    GRAZIE FABIO , SEI VERAMENTE BRAVO ….UN GIORNO CHE SA CI INCONTREREMO , VORREI TANTO CHE TU ASSAGGI I MIEI DOLCI E LE MIE PIETANZE …;) ;) ;) UN ABBRACCIO DI CUORE

  2. icittadiniprimaditutto on said:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. … e quanto son buoni i cuoricini di cioccolato nero con il ripieno di cioccolata bianca e mandorle? :)

  4. Lo zucchero si stacca se lo si caramella?
    Ho la passione delle Tarte Tatin,la farò sicuramente!
    grazie Fabio,ciao!

    (per farle salate,non so mai come legare gli ingredienti!Cose come la besciamella non mi piacciono più;se ti viene un’idea salata,senza carne,tipo Tatin,dimmela!)

  5. Anche lo strudel lo proverò,più avanti….come mai non si deve usare il tuorlo?

  6. hei!!! fratellone vorrei mettermi anch’io ai fornelli ma non sono tanto brava in cucina specialmente con i dolci :-( e tu questo lo sai benissimo cerco di provare le tue ricette ma sono una frana ;solo a Nadia riescono : ma sono una grande golosona e tu questo lo sai . Ti mando un bacione fortissimo e ti voglio un mondo di bene .Tua sorella Elina

  7. Alfonso on said:

    Ciao zio fai torte buonissimeee !!!!! un abbraccio Alfonso :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 236 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: