Le Urla dal Silenzio

La speranza non può essere uccisa per sempre.

Lettere dal di fuori.. da Pamela Iamundo a Carmelo

Per la rubrica “Lettere dal di fuori”, pubblichiamo oggi una lettera inviata da Pamela Iamuno a Carmelo Musumeci.

————————————————————————————

Ciquefrondu 11 febbraio 2o11

Carissimo Carmelo,

Un paio di sere fa ho letto sul sito dell’Informacarcere la tua lettera alla redattrice de “Il mio giornale”, dove raccontavi del rifiuto da parte del Tribunale di Sorveglianza della tua richiesta. Sono stata molto malle anche io quando ho letto le tue parole. Avrei voluto impugnare subito la penna e scriverti una lettera per cercare di consolarti. Noon mi piace leggerti così triste, così abbattuto. Ma neanche io ce l’ho fatta… anche io mi sono per qualche tempo abbattutta. Ho pensato fosse tutto finito, ho immaginato la tua delusione e l’ho sentita dentro. Ho provato in tutti i modi a condividerla con te per diminuirne un pò il peso, ma non ci sono riuscita.

Ho fatto trascorrere un paio di giorni. Oggi ho letto gli ultimi tuoi appunti del tuo diario, dove racconti di avere incontrato Coda Bianca da sola… L’amore per un ergastolano deve essere proprio duro, ma mi viene in mene un racconto, in cui due amici decidono di salvare il terzo, poichè era l’unico ad avere una donna che lo amava.

Giorgio Gaber diceva “Libertà è partecipazione”. L’Amore altro non è che partecipazione. Come in una formula matematica salta fuori che l’ Amore è Libertà… E l’amore non ha bisogno di nulla per esistere, solo di due cuori che lo nutrano. Non esistono sbarre, Tribunali di Sorveglianza, secondini, chilometri o quant’altro a intralciare il cammino dell’amore. Esso arde incessantemente nei cuor di  chi AMA.

Caro Carmelo, oltre ad amare sei tanto amato da tante altre persone in tanti modi diversi.

Mi viene da dirti “fanculo al Tribunale di Sorveglianza”. Tu stai venendo fuori in modo sempre pi forte. La tua presenza nella società sta prendendo spazio. Diventi sempre più un gigante. Loro hanno il potere di rigettare un’istanza, ma non hanno e non avranno mai il potere di farti tacere o di oscurarti!

Carmelo non abbatterti, il tuo percorso non è finito, sei solo all’inizio!!!

Questa lettera te la scrivo solo perchè sento l’esigenza di farti sapere che non sei solo, che ti sono vicino, lotto con te, ma tu CI DEVI ESSERE!!!

Tra due giorni sarà il mio compleannno. Dedicherò quel giorno anche a te!

Il mio cuore ti porta stretto e ti manda tante carezze!

Pamela

PS: sono stata in ospedale, il tuo libro è stato accanto a me, mi ha tenuto compagnia, anche se mi ha fatto soffrire tanto. Ti scriverò del tuo libro nella mia prossima lettera. A proposito, ho trovato qui in Calabria la cartolina che mi avevi inviato a dicembre per il mio intervento. Grazie mille, caro Carmelo, l’ho apprezzata molto!!! L’intervento l’ho fatto in questa settimana. La prossima sarò di ritorno ad Amburgo. Dunque continua a scrivermi in Germania.

About these ads

Single Post Navigation

One thought on “Lettere dal di fuori.. da Pamela Iamundo a Carmelo

  1. …grazie Carmelo, sei importante per me!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 239 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: